Esteve (Onda Cero Valencia): “Il Valencia deluso da Vargas, riscatto difficile. Bernat-Napoli? Pista percorribile”

vargas valenciaLa notte di sabato 3 maggio 2014 la ricorderemo a lungo, e purtroppo non solo per la conquista della quinta coppa Italia del Napoli. I tremendi e miserabili fatti che hanno preceduto la finale dell’Olimpico marchieranno per sempre l’impresa degli azzurri e la memoria di chi, quei momenti, li ha vissuti alla tv o dal vivo. Tra quest’ultimi c’era Eduardo Esteve, direttore dei servizi sportivi di Radio Onda Cero Valencia, che ha rilasciato un’intervista esclusiva ai microfoni di IamNaples.it:

Lei sabato era all’Olimpico per assistere alla finale di Coppa Italia, come ha vissuto i momenti di tensione del pre gara?
Gli incidenti che si sono verificati hanno del vergognoso, c’è poco da aggiungere. Adesso, però, bisogna trovare una soluzione al problema e fare delle analisi serie che non finiscano col generalizzare ed etichettare una tifoseria, nella fattispecie quella napoletana. I comportamenti a cui abbiamo assistito fuori e dentro lo stadio non dovrebbero esistere, qui dalla Spagna facciamo fatica a spiegarci simili episodi.

Ora parliamo di calcio, ciò che l’ha spinta a venire all’Olimpico lo scorso week end. Lei è di Valencia e, quindi, conoscerà senz’altro Rafa Benitez.
Di Rafa ho un ricordo meraviglioso. Quando arrivò il Valencia non vinceva da anni ed è sotto la sua guida che il club ha vissuto i suoi anni migliori vincendo due titoli di Liga ed una coppa Uefa. Il suo merito fu, soprattutto, quello di dare una mentalità vincente alla squadra. Dal punto di vista personale, poi, posso dire di mantenere ancora un ottimo rapporto di amicizia con Benitez il quale, oltre ad essere un grande allenatore, è una persona straordinaria con la quale è possibile parlare di tutto.

Cosa le è parso della sfida tra Napoli e Fiorentina, come giudica il match?
Mi è sembrata la classica finale, una sfida ricca di tensione e pathos. Il Napoli è stato bravissimo a sbloccare il match con la doppietta di Insigne ed è anche riuscito a soffrire quando era necessario, serve anche questo per vincere e Rafa lo sa bene.

L’asse Napoli-Valencia potrebbe essere molto caldo in chiave mercato. Ci sono diversi calciatori del Valencia che sono stati accostati all’azzurro; si è parlato di un interesse per Bernat. Cosa mi sa dire a tal proposito?
Si tratta di un calciatore molto interessante. Ha iniziato la sua carriera come interno di centrocampo, poi è stato spostato nella posizione di terzino sinistro. Vive un momento di crescita importante e sta migliorando soprattutto in fase difensiva, ricorda molto Jordi Alba. Il suo contratto scade nel 2015 e, al momento, non vuole rinnovare; Napoli potrebbe essere una soluzione qualora non si dovesse raggiungere un accordo con il Valencia.

Negli ultimi giorni è venuto fuori anche il nome di Mathieu.
Lui, invece, è un terzino sinistro diventato centrale. Ha disputato una grande stagione segnando anche gol importanti, è molto bravo nel gioco aereo ma è anche rapido. È reduce da un infortunio alla caviglia piuttosto serio che, per un calciatore della sua età (31 anni, ndr), può rivelarsi un’incognita. Ad ogni modo lui è molto legato al Valencia e credo che resterà.

Il Napoli, inoltre, può anche contare sulla carta Edu Vargas. Quale sarà il suo futuro e come valuta la sua stagione.
Ci aspettavamo tutti qualcosa in più da lui. Segna poco anche se ha buoni movimenti, non credo valga la cifra superiore ai 10 milioni che chiede De Laurentiis. Difficilmente resterà a Valencia.

Per finire questa chiacchierata vorrei chiederle di Adil Rami. Il calciatore è stato a lungo inseguito dal Napoli in estate. Non si è sicuri del riscatto da parte del Milan, crede che ci possa essere un ritorno di fiamma da parte degli azzurri?
Adil è un ottimo centrale ma qui ha Valencia ha avuto dei comportamenti poco corretti. Lui vuole restare a Milano e, se si troverà un accordo sul prezzo, il Valencia lo cederà. Dubito che il Napoli, ben consapevole dei suoi atteggiamenti, possa tornare ad interessarsi a lui.

IamNaples.it

Commenti