Pisani: Le istituzioni vengano sul luogo di lavoro di Ciro Esposito

Matteo Renzi, che domattina è atteso in una scuola di Secondigliano per incontrare i giovani, non dimentichi ancora Scampia. L’avvocato Angelo Pisani, presidente dell’Ottava Municipalità che comprende anche il quartiere di Scampia, nonché difensore di Ciro Esposito, il tifoso gravemente ferito in un agguato  dagli ultrà della Roma e tuttora ricoverato al Gemelli, rivolge a Renzi un accorato appello. «Al premier, che si troverà a poche centinaia di metri da Scampia, chiedo di portare la presenza e la testimonianza dello Stato proprio dinanzi all’autolavaggio dove ha lavorato Ciro fino al giorno degli incidenti pre-partita all’Olimpico. La presenza di Renzi, anche per un tempo brevissimo, potrà dare ai ragazzi del nostro quartiere l’entusiasmo necessario per reagire al clima diffusosi dopo la violenta aggressione di Ciro, con la sensazione di uno Stato che, in quella drammatica occasione, è sembrato assente, lontano, ma che oggi è deciso e pronto a far ripartire sviluppo e legalità al fianco dei cittadini sani e perbene, come la famiglia Esposito».

«L’arrivo di Renzi domani a Scampia – ha concluso Pisani – sarebbe almeno un segnale forte di uno Stato che c’è, che è presente, e che intende guardare negli occhi i nostri giovani e dal nostro territorio, troppo spesso strumentalizzati e vittime di luoghi comuni, negli ultimi anni, anche da operazioni mediatiche di stampo commerciale e razzista, che sicuramente non giovano al morale complessivo e futuro della popolazione».

Ora si aspetta dal primo ministro Renzi una risposta, che tutta la popolazione di Scampia si augura possa essere positiva.

 Ufficio stampa avvocato Angelo Pisani

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!