Su Blerim Dzemaili c’è il Siviglia: lo svizzero per sostituire Rakitic

E’ la vera priorità in casa-Napoli, l’ha rivelato il presidente in persona: cominciare a sfoltire l’organico; cedere quei calciatori già inseriti in lista di sbarco o comunque desiderosi di cambiare aria; liberare posti per eventuali nuovi arrivi. Il Napoli si presenta sul mercato in uscita con un poker di lusso da piazzare: Blerim Dzemaili, Valon Behrami, Cristian Maggio e Goran Pandev. A questi, poi, vanno aggiunti Miguel Angel Britos e Pablo Armero, quest’ultimo rientrato dal prestito al West Ham. Sei calciatori in lista di sbarco, di cui due tre di questi (Dzemaili, Behrami ed Armero) impegnati in Brasile e quindi è presumubile che le trattative procedano per le lunghe.

DZEMAILI. E’ l’elemento che vanta più estimatori di tutti. Lo svizzero, classe ‘86, possiede caratteristiche tecniche non comuni. Ha realizzato sei gol e fornito quattro assist nelle ventiquattro presenze dello scorso campionato. Chiede più spazio. Su di lui avevano puntato gli occhi il Milan, poi i tedeschi del Borussia Mönchengladbach, quindi il Tottenham, infine il Siviglia. E la voce giunta dalla Spagna è quella più recente. Il club che ha vinto l’Europa League ha individuato in Dzemaili, uno dei possibili sostituti della stella Rakitic. Il procuratore dello svizzero, Branchini, sta sondando le varie possibilità.

BEHARAMI. L’Inter non molla e lui spera di ricongiungersi con Mazzarri. Lo svizzero di origini albanesi sa già di dover lasciare Napoli pur avendo un contratto che scade nel 2017 ma il club partenopeo non accetta contropartite e pretende una cifra adeguata al valore del calciatore (non meno di sette milioni di euro).

MAGGIO. Anche per lui potrebbe profilarsi una cessione dopo cinque campionati nel Napoli. Ha trentadue anni e altri due di contratto. Piace alla Lazio e Reja non ha fatto misteri. Lo riprenderebbe volentieri alle sue dipendenze.

PANDEV. Il macedone scalpita, classe ‘83, non ha convinto del tutto Benitez, giocando a corrente molto alternata per cui il Napoli l’ha inserito tra i cedibili. In Italia piace a Fiorentina e Sampdoria ma è più facile che trovi collocazione all’estero dove sarebbe giunto già qualche ammiccamento (dalla Francia). Il tempo dirà.

Corriere dello Sport

Commenti