Balo al bacio e Orange da urlo: top e flop del primo turno

IL PUNTO. La prima giornata della fase a gruppi va in archivio con il volto incredulo di Marcelo, la tripletta di Müller e un fisioterapista ko. Ed è già iniziata la seconda

di Lorenzo Longhi

Un Mondiale a ritmi forsennati: Russia e Corea del Sud non avevano ancora fatto in tempo a giocare la loro prima partita che già Brasile e Messico erano in campo per la loro seconda. Ricapitolando, ecco allora un breve compendio sul meglio e il peggio della prima giornata della fase a gruppi.

La partita: Spagna-Olanda – Già nel secondo giorno del torneo ecco la rivincita della finale 2010. E che rivincita: 1-5, un risultato storico.

La sorpresa: Costa Rica – Il 3-1 contro l’Uruguay è la prima sorpresa dei Mondiali. un risultato che in Brasile viene definito zebra.

Il craque: Müller – Lo avevamo lasciato, quattro anni fa, miglior Under 21 di Sudafrica 2010. In Brasile ha debuttato con 3 gol. Ed è un falso nueve…

Il gol: Dempsey – Azione rapida, corale, verticale: lo statunitense Dempsey ci ha messo appena 29 secondi. Ma è solo il quinto più veloce di sempre.

Top e flop: Messi-Ronaldo 1-0 – Messi è partito con il piede giusto, così come Neymar, Balotelli e Benzema. Rooney da rivedere. Cristiano Ronaldo, fischi e flop.

L’istantanea: la smorfia di Marcelo – Debutto, autogol e fantasmi: ecco l’incubo sul volto del brasiliano Marcelo. A ridargli il sorriso ci hanno pensato Neymar e l’arbitro Nishimura.

La curiosità: il fisioterapista ko – Mondiale finito per il fisioterapista inglese Gary Lewin infortunatosi ad una gamba nel festeggiare il gol di Sturridge contro l’Italia. Paradossale.

Il caso: moviola in campo – Buon debutto della “Goal line technology” in Francia-Honduras. Ma le immagini sul maxischermo hanno fatto comunque discutere: sono partite troppo presto.

La frase: Balotelli – Bacio con dedica su Twitter: “For all those ones that always support me, belive in me, and understand me. This is for you all! Thank you”.

Fonte: Sky

Commenti