Montefusco: “Ciro è stato dimenticato dallo Stato”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Vincenzo Montefusco, allenatore

Pensare che negli stadi non ci sono più incidenti, ma che poi all’esterno ci scappa il morto è inconcepibile. Bisogna applicare norme, fare qualcosa per assicurare la sicurezza. Non è possibile che una famiglia si ritrovi senza un figlio per una partita di calcio, ma c’è anche da dire che quella di Ciro non è la prima tragedia. Ciro è stato dimenticato dallo Stato e solo alcuni media hanno dato la giusta importanza ad un ragazzo che era in fin di vita. Per giorni Ciro è stato dimenticato da tutti e adesso è arrivato il momento di una svolta. Svolta che deve dare lo Stato applicando le leggi ed individuando i responsabili”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti