Torino, la promessa di El Kaddouri: “Farò più gol e assist”

BORMIO (SO) – Dopo aver rischiato di lasciare il Toro, adesso Omar El Kaddouri vuol raddoppiare. D’altra parte il centrocampista belga-marocchino non lo aveva mai nascosto: voleva rimanere in granata, e lo voleva fortissimamente: “Volevo riabbracciare questa squadra e fortunatamente tutto è andato per il meglio”. Dribblato il rischio di cambiare aria, adesso El Kaddouri ha soltanto voglia di crescere: “Rispetto all’anno scorso spero di crescere come giocatore, fare più gol e assist. Penso di essere maturato anche nelle richieste di Ventura e di avere più esperienza sotto questo punto di vista. So già i movimenti che mi chiede e cosa devo fare in campo”.

I primi risultati si son già visti in campo, con la tripletta al debutto contro i dilettanti della Bormiese; come dire che se il sole si vede dal mattino le cose non possono che andare sempre meglio: “Quella di sabato contro la Bormiese era solo un’amichevole, ma io sono contento di essere partito con il piede giusto. Il ruolo? Sono il più avanzato dei centrocampisti ma resto una mezz’ala; alla fine i compiti difensivi che devo fare sono gli stessi”.

Intanto si avvicina il debutto in Europa League ed El Kaddouri è tranquillo: “E’ una competizione che ha un grande fascino ma prepariamo i preliminari come se si trattasse di una gara di campionato” è la ricetta del centrocampista. Intanto oggi in casa granata si festeggia il compleanno numero 34 di Beppe Vives, mentre Marco Benassi in mattinata è andato all’ospedale di Sondrio per accertamenti dopo l’affaticamento che lo ha costretto negli ultimi giorni ad un lavoro differenziato. La prossima partita è in programma martedì, alle 17, contro il Sondrio che milita in Eccellenza ma che potrebbe essere ripescato in serie D.

torino fc

serie A
Protagonisti:
omar el kaddouri
Fonte: Repubblica

Commenti