Tramontata l’ipotesi Kramer, il Napoli punta tutto su Fellaini

L’attesa. Che diventa snervante mentre il Manchester United continua la sua tournée negli States: c’è poco da fare, prima del rientro a Carrington, la situazione di Marouane Fellaini è destinata a proseguire sul filo. Equilibrismo, tenacia e pazienza: perché il giocatore è fuori dai piani di boss van Gaal mentre a don Rafa piace molto. Nonostante costi proibitivi: il nodo economico è quello che strozza l’urlo in gola, però la trattativa cammina. E le basi sono sempre le medesime: la proposta di prestito oneroso (con riscatto) è quella che il Napoli continuerà a portare avanti.

L’ANALISI. E allora, un’altra giornata di ragionamenti. Di piani d’assalto e ipotesi alimentate da una convinzione: Fellaini è pronto ad accettare la proposta azzurra; è pronto a sposare il progetto di Benitez. Certo, essendo stato pagato dallo United ben 34 milioni di euro appena un anno fa, il nazionale belga è al centro di un’operazione molto complessa: il club inglese punta a cederlo e 20 milioni (o giù di lì) potrebbero anche bastare, però il Napoli insiste per il prestito.

CASSA. Il Napoli intanto muove le pedine in uscita: per fare cassa e per liberare le caselle, guarda caso a centrocampo. Behrami, come annunciato, ha praticamente fatto con l’Amburgo: operazione da 5 milioni di euro. Lo svizzero nelle prossime ore sosterrà le visite mediche con la squadra tedesca. Si chiude così la parentesi napoletana di Valon, arrivato nel 2012, e condizionato nella scorsa stagione da un fastidioso problema al piede.

IN ATTESA. Giorni cruciali, insomma; situazione difficile ma anche stimolante: perché Fellaini, 26 anni e l’eclettismo nel cassetto, è un uomo che Rafa vede benissimo nel suo centrocampo e nella sua idea di gioco. Dopo l’incontro andato in scena domenica a Bruxelles con il ds azzurro, Riccardo Bigon, il giocatore ha ripreso la preparazione in (semi) solitudine a Carrington, casa United che tra qualche giorno sarà anche il teatro del faccia a faccia decisivo con van Gaal.

ALTERNATIVA. Nel frattempo, il Napoli continua a tenere vivi anche i piani alternativi: Lassana Diarra (29) oggi a Mosca, arcinoti quelli relativi agli spagnoli Javi Garcia (27, City) e Mario Suarez (27, Atletico Madrid); di nuovo in voga quello del brasiliano del Tottenham, Sandro (25). In Inghilterra si dice che gli Spurs stiano riflettendo sull’opportunità di abbassare le pretese. Per il secondo centrocampista resta in corsa il brasiliano Lucas Leiva (27, Liverpool). Chiusa del tutto, invece, la porta di Christoph Kramer. Lo dice il 23enne tedescone in persona alla Bild: «Il futuro? Sto benissimo al Gladbach» .

Corriere dello Sport

Commenti