Renard: “Fellaini è un giocatore forte, gli ho detto che Napoli è una città fantastica”

Olivier Renard, ex portiere del Napoli, ha rilasciato un’intervista a Il Mattino, ecco quanto evidenziato: “Fellaini è un giocatore molto forte soprattutto nel gioco aereo,  negli interventi da calcio piazzato; La sua posizione ideale è nel cerchio di centrocampo, si muove tantissimo in campo ed è per questo che è soprattutto perfetto per il box to box. E’ bravo inoltre a fermare la manovra avversaria, caratteristica questa  necessaria nel gioco di Benitez.  Non è un giocatore dai grandi numeri o che fa va facilmente in gol ma ha un grande rendimento ed è utilissimo nella zona del campo che ricopre.  Gli ho detto:  che aspetti ad andare a Napoli? E’ una città fantastica, una tifoseria passionale, una squadra forte. E un presidente ambizioso”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!