Fiorentina, Rossi si ferma. Niente Real Madrid. Montella: “Non è un test per la Roma”

FIRENZE – Il centravanti della Fiorentina Giuseppe Rossi, non giocherà domani sera nell’amichevole contro il Real Madrid a Varsavia. Rossi, nel corso dell’allenamento di ieri, spiega una nota della società Viola, ha riportato una contrattura muscolare ai flessori della coscia. Per questo motivo Montella non lo ha convocato, in attesa di ulteriori accertamenti diagnostici per meglio quantificare l’entità dell’infortunio.

Per Varsavia stamani non sono partiti neppure Cuadrado, Roncaglia, Mati Fernandez e alcuni neoviola, quali Marin e Basanta, attesi di rientro nel fine settimana. La scelta di lasciare a casa Cuadrado e Roncaglia, hanno spiegato dalla Fiorentina, è una decisione solo tecnica: i due, al di là del loro futuro in maglia viola, saranno comunque squalificati nella prima giornata di campionato e Montella vuol provare la squadra che potrebbe scendere in campo il 30 agosto all’Olimpico contro la Roma.

Ha parlato della sfida al Real Madrid anche il tecnico dei viola Vincenzo Montella: “E’ con grande piacere che arriviamo a Varsavia. Sarà un onore giocare la partita di domani in uno stadio bellissimo. Proveremo a giocare bene, anche se non sarà facile perché davanti avremo una squadra galattica come il Real Madrid”. Attesa per il polecco dei viola, Wolski: “E’ cresciuto moltissimo, ha grandissimo talento, per sua sfortuna deve lottare con una forte concorrenza in mezzo al campo – ha aggiunto l’ex tecnico della Roma – Domani giocherà titolare? Non so ancora se partirà dal primo minuto, ma sicuramente giocherà”. A proposito della vicenda Cuadrado, non convocato per questa amichevole, Montella ha chiarito che “è stata detta la verità. Lui e Roncaglia saranno squalificati la prima giornata di campionato, quindi abbiamo deciso dare modo ai ragazzi di allenarsi a Firenze – ha spiegato – Domani contro il Real per preparare la Roma? No. Questa gara non ci darà indicazioni in merito”.
 

Fiorentina

serie A
Protagonisti:
giuseppe rossi
vincenzo montella

Fonte: Repubblica

Commenti