Juve Stabia, il sindaco scrive a Tavecchio: “attendiamo fiduciosi la decisione sul ripescaggio”

Una corsa verso la Serie B. Castellammare ci crede, e vuole rivedere la Juve Stabia in Serie B. Dal presidente ai giocatori. Anche il sindaco. Tutti uniti, per un ripescaggio che presto sarà definitivo. Il sindaco della città scrive direttamente a Tavecchio, questa lettera:

Esimio presidente, nel complimentarmi con lei per la recentissima elezione e nell’augurarle un proficuo lavoro al servizio della federazione italiana giuoco calcio,  le invio questa mia breve lettera per comunicarle che la città di Castellammare di Stabia e i tifosi della Juve Stabia attendono con trepidazione e fiducia la decisione del consiglio federale sul ripescaggio della nostra squadra in serie “B”. Il regolamento è chiaro e parla per noi;  nonostante ciò in questi giorni abbiamo assistito a prese di posizione dei poteri forti della stampa a favore della nostra antagonista Novara. Anche per questo ho fortemente sentito il bisogno di scriverle e chiederle,  a nome dei miei concittadini e dei tanti tifosi che hanno manifestato pacificamente, di far trionfare le regole. Ella ha dimostrato di saper resistere “a forti marosi” ed io sono convinto che, anche in quest’occasione,  saprà dimostrare all’Italia intera che il gioco del calcio ha bisogno di decisioni e azioni giuste per ritornare a brillare come un tempo. Una città intera, con me in testa, confida in lei e negli organi decisionali.

Cordiali saluti.
Il sindaco”.

fonte – gianlucadimarzio.com

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!