Lazio, è il giorno di Gentiletti: “E’ la mia grande occasione”

ROMA – Gentiletti è arrivato. È atterrato all’alba (ore 6.50) aeroporto di Fiumicino in camicia nera e occhiale scuro da vero “gringo”. Si è dichiarato subito entusiasta di questa nuova avventura: “Sono contento di essere qui. Dopo la Coppa adesso giocherò nella Lazio ed è una grande opportunità per il mio futuro”. A 29 anni è la sua ultima grande occasione: dopo aver fallito nella sua prima esperienza in Europa – in Francia al Brest – Gentiletti avrà una seconda chance.

PER GENTILETTI, VISITE MEDICHE E FIRMA CON LA LAZIO – La società biancoceleste punta molto su di lui: lo ha individuato come partner perfetto dell’olandese Stefan De Vrij. La sua giornata romana è proseguita con le visite mediche di rito in clinica Paideia e poi con la visita del centro sportivo di Formello, dove ha messo la firma sul quadriennale (3+1) da 600mila euro a stagione. È il sesto acquisto stagionale della Lazio dopo Basta (6 milioni da pagare tra un anno), Parolo (5,5), De Vrij (8,5) e i due colpi a parametro zero Djordjevic e Braafheid. Le operazioni in entrata potrebbero non essere finite, a patto però che il club biancoceleste riesca nell'”impresa” – una missione impossibile se Lotito non abbassa le pretese economiche – di vendere i giocatori in esubero Ciani, Cavanda e Gonzalez.

PIACE ANCORA DORIA, MA ORA LA NECESSITA’ E’ VENDERE – In quel caso allora sarebbe possibile puntare a un altro difensore, quel Doria del Botafogo in ballottaggio fino all’ultimo con Gentiletti per rinforzare la difesa. La Lazio non se l’è sentita di affiancare un altro giovane di belle speranze all’olandese De Vrij e ha preferito puntare sull’esperienza dell’argentino. Sicuramente più economica, visto che la clausola rescissoria da circa 1,9 milioni è ben più bassa della richiesta di 9 del Botafogo per il suo difensore. Sommati a quelli per gli altri acquisti (e al riscatto di Candreva dall’Udinese per 9 milioni) sono comunque tanti i soldi spesi dalla Lazio in questa sessione estiva. Ecco perché adesso c’è l’assoluta necessità di vendere. Poi si potrà pensare a eventuali nuovi inserimenti, anche perché con la cessione del giovane Adeleke in Australia, il club di Lotito si è assicurato la possibilità di portare a Roma un altro giocatore extracomunitario.

ss lazio

serie A
Protagonisti:
santiago gentiletti
Fonte: Repubblica

Commenti