Milan, Galliani vota Torres: ”E’ un grande attaccante”

MILANO – Sono giorni che richiedono continui cambi di strategia in casa Milan. La ricerca del sostituto di Balotelli sta obbligando a scandagliare tutte le occasioni rimaste in giro per l’Europa. Molto complicato raggiungere le prime opzioni rappresentate da Falcao, Jackson Martinez e Destro.

POKER DI CENTRAVANTI – Così il club tiene vivo l’inseguimento a un quartetto di centravanti. I nomi sono quelli di Torres, Borini, Soldado e Mitroglu. Lo spagnolo è al primo posto nei desideri rossoneri: “Stiamo lavorando per portare al Milan un’importante prima punta – ha dichiarato Galliani a Sky Sport – Torres è una grande prima punta”. Il problema è rappresentato dal suo ingaggio molto elevato al Chelsea (8 milioni di euro netti a stagione). Secondo Milan Channel, nella conclusione di questo affare sarà determinante il livello di motivazione del Niño a vestire la maglia rossonera. E’ chiaro che, in questa formula relativa agli stimoli di Torres, rientra anche il sacrificio economico che il calciatore sarebbe disposto ad accettare per trasferirsi a Milanello. Quindi solo un consistente taglio allo stipendio percepito a Stamford Bridge può sbloccare l’impasse. La nuova entrata è rappresentata da Mitroglu, il greco che a gennaio è passato dall’Olympiacos al Fulham, retrocesso dalla Premier League alla Championship.

INCONTRO A MILANELLO –
Di questi movimenti si è parlato in un incontro durato due ore a Milanello tra Adriano Galliani, Pippo Inzaghi, Umberto Gandini e il ds Rocco Maiorino. A centrocampo si avvicina il giovane olandese Marco Van Ginkel, 21enne, cresciuto nel Vitesse, ora di proprietà del Chelsea. Troppo caro invece il francese Adrien Rabiot. L’altro giovane talento monitorato in queste ore, il 22enne belga Maxime Lestienne, in questo momento viene tenuto in stand-by. Pur essendo un esterno offensivo e non una prima punta, del suo arrivo si tornerà a parlare in caso di mancato acquisto del centravanti per evitare un eccessivo affollamento del numero degli elementi del reparto d’attacco.

OPERAZIONE PARTICOLARE –
Lestienne è al centro di un’operazione particolare che simboleggia le nuove tendenze del calcio mondiale: il Bruges sta per cedere il cartellino del calciatore a un fondo privato formato da investitori del Qatar (oppure a un club calcistico del Paese mediorientale controllato da questo fondo privato). Spetterà poi a questa società privata negoziare la futura destinazione di Lestienne. Milan Channel ribadisce l’incedibilità di De Jong, Niang e Pazzini. Partiranno invece Albertazzi e Gabriel. Per il portiere brasiliano è arrivata un’offerta dal Sivasspor, la squadra turca allenata da Roberto Carlos.

milan ac

Protagonisti:
adriano galliani
fernando torres
Fonte: Repubblica

Commenti