Il graffio di Corbo: “De Laurentiis e Benitez: fuori la verità”

Chi doveva partire, è bloccato all’aeroporto. Contrordine: restano Maggio sempre debole in difesa e per fortuna Gargano, uno che almeno combatte.

Chi doveva giocare, è invece in viaggio per far cassa. Come Fernandez e lo svalutato Behrami, mai sostutiti. Chi non ha futuro, rimane senza giocare ma passerà ogni mese alla cassa, complicando il bilancio. Fanno ingaggi voluminosi Pandev (2,2 milioni) Donadel (uno secco) due che assorbono oltre sei lordi.
Quelli che dovevano arrivare, guardate bene all’orizzonte, non si vedono ancora. Dall’utopia Mascherano alla realtà di oggi: Koulibaly, Michu, De Guzman. Ci si mettono poi gli spagnoli Callejon e Albiol, il primo introvabile in campo nella doppia sfida, l’altro scadente e colpevole nelle azioni cruciali. Di questo Napoli, stravolto dalla sua sconcertante gestione di mercato, qualcuno senta finalmente il dovere di dare delle spiegazioni. Perché il Napoli è stato brutalmente respinto dalla Champions, perché si annuncia un campionato di sofferenza. Altroché scudetto facile. De Laurentiis e Benitez dicano per favore la verità. Qualcuno tra De Laurentiis e Benitez parli. Inutile interpellare Bigon: frastornato dai tanti viaggi, il Cristoforo Colombo del Napoli si è molto stancato, senza però scoprire la sua America.

Antonio Corbo Blog

Commenti