Napoli, Benitez si accontenta del carattere

NAPOLI – La reazione c’è stata, anche se il successo in extremis contro il Genoa non è la panacea di tutti i problemi del Napoli: rimesso parzialmente a galla dal vittorioso debutto in campionato, dopo la bruciante uscita di scena dalla Champions League. Il gol dell’esordiente De Guzman ha fatto tirare un sospiro di sollievo soprattutto ad Aurelio De Laurentiis, al centro della bufera per i ritardi e le tante trattative andate in fumo sul mercato: concausa del brusco passo falso in Europa e motivo di malumore per la maggioranza della tifoseria, sul piede di guerra per il ko di Bilbao. Proprio uno dei discussi nuovi acquisti, però, ha firmato il primo successo della stagione: dando una spallata alla crisi, rivalutando in parte il lavoro del club e autorizzando Benitez a sperare in un futuro ancora migliore. “Non è stato possibile prendere dei top player, d’accordo, ma i giocatori che abbiamo scelto sono funzionali al nostro gioco e con il tempo ci potranno dare lo stesso una bella mano”, ha garantito il tecnico spagnolo, lamentandosi piuttosto degli eccessivi sbalzi d’umore dell’ambiente che lo circonda. “Sembrava quasi che Juve e Roma avessero vinto il titolo e noi fossimo da serie B”.
I GOL DI GENOA-NAPOLI

A Benitez il nuovo Napoli va bene così, a quanto pare. Nemmeno i troppi errori in fase difensiva, ripetuti pure a Genova dopo i disastri di Bilbao, hanno convinto Rafa a cambiare le sue strategie. “Non credo che arriveranno altri rinforzi, nelle ultime ore del mercato. Il Napoli prende soltanto dei giocatori in grado di garantirci davvero un salto di qualità, altrimenti è meglio lasciar perdere”. Ci sarebbe stato però un timido sondaggio per Diakitè, possibile affare last minute per il reparto arretrato. Intanto le cessioni continuano: dopo Dzemaili e Pandev, sbarcati in Turchia per firmare con il Galatasaray di Prandelli, andrà via nella giornata di oggi pure un altro centrocampista: Gargano o Radosevic. E in precedenza avevano già detto addio Reina, Fernandez e Behrami, alimentando il malumore dei tifosi e il sospetto di una squadra indebolita.

Ma De Laurentiis e Benitez vanno avanti per la loro strada e in apparente sintonia, anche se il contratto dell’allenatore resta in scadenza. Il Napoli naviga a vista e solo il campo potrà dire la verità, dopo un’estate tribolata e le traversie sul mercato. Per Rafa la squadra è destinata a migliorare, con il ritorno al top della forma del reduci dal Mondiale. A Genova si sono rivisti Zuniga e Inler, dopo la sosta toccherà anche a Henrique. E sarà a disposizione pure l’ultimo acquisto: il mediano spagnolo David Lopez. Intanto si è già presentato alla grande l’olandese De Guzman: con un gol da tre punti al debutto. “Non potevo sperare un inizio migliore, tutti uniti possiamo andare lontano”. Chissà se si convincono anche i tifosi, dopo la grande amarezza per il ko in Champions. La strada per gli azzurri resta ancora in salita. serie A

ssc napoli
Protagonisti:
rafael benitez

Fonte: Repubblica

Commenti