Avellino, Taccone: “Querelle Abodi – Criscitiello, ecco la posizione del nostro club”

L’A.S. Avellino, nella persona del presidente, prof. Walter Taccone, in riferimento alla lettera aperta dei club della Serie B e onde evitare strumentalizzazioni di carattere mediatico rispetto alla precedente dichiarazione e alla querelle innescata ieri tra il presidente Abodi e il giornalista irpino Criscitiello, intende precisare quanto segue: “Sin dall’approdo in serie B c’è stata sempre grande sintonia e comunità d’intenti con il presidente Andrea Abodi, nostro eccellente rappresentante, che ha dato in questi anni una svolta determinante e una risonanza notevole alla Lega alla quale apparteniamo con lavoro di abnegazione e professionalità. Nel contempo, è profonda la stima nei confronti dell’amico Michele Criscitiello, noto giornalista, con il quale l’Avellino è legato da un rapporto di amicizia, unitamente alla sua famiglia, da oltre 40 anni. Ciò premesso è opportuno sottolineare che, insieme alla larga maggioranza delle società di Serie B, lo scorso febbraio votammo un documento per il blocco dei ripescaggi in modo da garantire il valore dei risultati del campionato e raggiungere al più presto la riduzione del numero delle squadre a 20. In seguito poi al ricorso presso il Collegio di Garanzia del Coni questa nostra decisione è stata stravolta. Insieme alla Lega Serie B e alle altre associate ci siamo adeguati all’ordinanza di un organo superiore così come ci siamo adeguati ai criteri previsti dal C.U. 171 della FIGC, vigenti da nove stagioni, attraverso i quali è stato scelto il Vicenza calcio – ogni altra determinazione sarebbe stata accolta da questa società con altrettanta equidistanza – quale ventiduesima squadra avente titolo a integrare l’organico di B”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 658 volte

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!