Simeone: “L’ Atletico, come il Napoli di Maradona, è la squadra del popolo”

Siamo la squadra del ‘popolo’, come il Napoli di Maradona“. Diego Pablo Simeone definisce così il suo Atletico Madrid, in un’intervista al quotidiano argentino Clarin. L’ accostamento del tecnico argentino è dato dalla capacità di entrare nel cuore della gente comune e di lottare contro le grandi potenze del calcio. “Il popolo normalmente prende come punto di riferimento le persone che hanno bisogno di faticare e dare tutto per raggiungere dei risultati. Noi siamo la squadra del popolo ed è per questo che la gente ci segue e ci rispetta. a gente si identifica con il nostro sforzo, con la nostra mentalità  e la capacità di affrontare le difficoltà. La sensazione era che l’Atletico fosse il Napoli Maradona, una squadra umile in lotta contro i titani: Inter, Milan o Juventus”. Simeone inoltre, che ammette di preferire la vittoria della Liga rispetto alla Champions, parla anche della sua avventura in Italia, quando sedeva sulla panchina del Catania: ” Se la Champions è un ottimo business, il Campionato è più per i tifosi, che lo vivono giorno per giorno tutta la stagione. A Catania sono cresciuto attraverso le difficoltà che abbiamo avuto per evitare la retrocessione. Poi all’ Atletico ho trovato un grandissimo gruppo che ci ha permesso di crescere tutti insieme, calciatori, club e noi come staff”

fonte – goal.com

Commenti

Questo articolo è stato letto 454 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!