AIC Equipe Campania: sette calciatori al Coverciano Camp di Your Football. Liccardo premiato come migliore in campo

L’AIC Equipe Campania del responsabile AIC Antonio Trovato continua a riscuotere successi. Dopo aver preparato decine di calciatori che poi hanno avuto modo di accasarsi, è arrivata la soddisfazione della convocazione di ben sette elementi al Coverciano Camp, l’evento organizzato dalla piattaforma Your Football che ha permesso ai giocatori senza contratto di mettersi in mostra nel centro federale di Coverciano davanti ad operatori calcistici italiani ed esteri. Ecco chi sono i calciatori scelti dalla prestigiosa giuria composta dagli ex calciatori Bernardo Corradi, Giuseppe Favalli e Stefano Fiore e dai giornalisti Gianluca Di Marzio e Pierluigi Pardo:

COGNOME NOME RUOLO ANNO ULTIMA STAGIONE
Filosa Liberato Difensore centrale 1986 Foggia (C2)
Nocerino Vittorio Terzino destro 1992 Arzanese (C2)
Romano Mariano Centrocamp. centrale 1989 Vigor Lamezia (C2)
Liccardo Crescenzo Centrocamp. centrale 1991 Ischia (C2)
Simeri Simone Attaccante 1993 Melfi (C2)
Fontanella Mario Attaccante 1989 Bastia (D)
Giacinti Sante Centrocampista 1993 Arzanese (C2)

E un’ulteriore soddisfazione arriva da Crescenzo Liccardo: il centrocampista classe 1991 ex Ischia è stato premiato come migliore in campo nella partita finale. Ma il progetto sociale dell’Equipe di Trovato non finisce qui: continua in quel di Qualiano il ritiro dei calciatori svincolati, a cui si sono aggiunti Gaetano Pignalosa, Gaetano Manco, Carlo Gioielli e Diego Petrarca.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!