Novella Calligaris: “Dalla mente al corpo! Il segreto di ogni buon atleta è l’autocritica!”

Novella Calligaris, l’ex campionessa di nuoto che ha portato tantissime soddisfazioni all’Italia sportiva grazie alle sue grandi prestazioni e, soprattutto, alle sue medaglie nelle competizioni più prestigiose, questa mattina era presente alla conferenza stampa di presentazione della palestra Rhyfel a Mugnano. L’ex nuotatrice ha un passato glorioso e detiene un record particolare: è stata, infatti, la prima fra gli atleti italiani a vincere una medaglia olimpica proprio in questo sport d’acqua. In esclusiva, noi di IamNaples.it siamo riusciti a farle qualche piccola domanda. Ecco la breve intervista:

“Mens sana in corpore sano”: oltre al fisico, l’atleta deve lavorare anche sulla propria mente. Lei ne sa qualcosa, perciò le chiedo in che consiste proprio questo tipo di lavoro?

“Lavorare sulla propria psiche ha la stessa importanza del rafforzare la propria struttura fisica. Ovviamente, qualsiasi sportivo non deve avere un rapporto forzato con la propria attività. Deve vedere lo sport come un piacere e deve essere convinto della propria scelta. Anche i più giovani devono capire che intraprendere un’attività agonistica non deve essere una pressione da parte dei genitori o puro narcisismo. Poi, ogni percorso è a sé e lunghissimo. Solo strada facendo si possono trarre le conclusioni. L’importante è essere soddisfatti di se stessi, sempre! Il segreto?! Porsi obiettivi raggiungibili e magari, solo in seguito, la fame di glorie più importanti verrà mangiando. Lo sport è come la vita: ci vuole tanto sacrificio e forza d’animo!”.

Quando stentano ad arrivare i risultati, è facile entrare in periodi di crisi. Come se ne può uscire?

“Ci vuole una grande autocritica! L’atleta deve essere maturo e capace di criticare se stesso per apprendere dai propri errori. Deve focalizzare le attenzioni solo su di sé, senza cercare colpe in altri. Il metodo giusto è capire dove si sbaglia in prima persona, senza appoggiarsi a nessuna altra figura”.

La regione Campania come le sembra in materia sportiva?

“Beh qui ogni hanno vengono fuori tanti bei talenti. Nel nuoto ricordo il grande Massimiliano Rosolino, ma anche in altri sport come Judo, Boxe e quant’altro ci sono molti campani. Qui c’è davvero una grande motivazione e vengono organizzate moltissime cose importanti proprio per la crescita agonistica. Una bella popolazione molto calda che sa farsi valere e con il duro lavoro, fatto in maniera seria, si possono dare tanti miglioramenti alla vita delle persone!”.

L’Italia è in ripresa?

“Siamo sulla giusta strada! La Nazione lavora per lo sport e lo sport può fare grande la Nazione! Piano piano, si tornerà ai livelli eccelsi del passato. Il Paese opera nel futuro dei giovani!”.

fonte – iamnaples

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!