Florenzi, regalo a Totti. Destro, che gol! Roma-Verona 2-0

All’Olimpico il capitano festeggia il compleanno senza il gol, ma con la vittoria che mantiene la Roma a punteggio pieno. Primo ko per il Verona. 100 punti in Serie A sulla panchina giallorossa per Garcia

ROMA-VERONA 2-0
75′ Florenzi, 86′ Destro

Guarda la cronaca dei match

LE PAGELLE

Entra al posto del festeggiato ma non gli rovina la festa. E’ ancora il “bello de nonna” a far volare la Roma in casa: Alessandro Florenzi fa impazzire l’Olimpico nell’anticipo della quinta giornata di Serie A con un gran gol da fuori area che rompe l’imbattibilità stagionale del Verona.
Oltre a lui, come contro il Cagliari, è Mattia Destro a colpire. E lo fa con un gol alla Quagliarella, un autentico capolavoro da pochi metri oltre la metacampo che non dà scampo a Gollini.
Giallorossi in testa alla classifica, a punteggio pieno, carichi per la trasferta di Manchester (contro il City, in Champions League), martedì sera.

Il Verona si è presentato a Roma con la conferma di Gollini tra i pali e la novità di Nené in attacco, al posto di Luca Toni, a completare il tridente con Juanito Gomez e Jankovic.
Nel primo tempo la Roma ci prova ma il Verona difende bene e riparte. Con le sue ripartenze gli uomini di Mandorlini spaventano i padroni di casa, creando pericolo, anche se le due occasioni più grandi dei primi 45′ capitano a Francesco Totti. Il capitano della Roma, festeggiato dall’Olimpico che gli dedica striscioni e cori per i suoi 38 anni, cerca il gol ma dispensa anche assist.
Mandorlini è chiamato a spendere un cambio prima dell’intervallo, per via di un problema muscolare a Obbadi, sostituito da Campanharo.
Nella ripresa squillo di Totti dopo appena 30 secondi. Nell’azione successiva Ljajic chiede un rigore: atterrato in area da Campanharo, non in modo irregolare secondo Russo. Alla standing ovation per il capitano, sostituito da Florenzi, segue l’ingresso in campo di Luca Toni, tra le fila del Verona. Non si sono incrociati per tre minuti, Totti e Toni, campioni del mondo 2006 con la maglia azzurra.
Il capitano giallorosso segue dalla panchina un finale di partita che gli vale come regalo di compleanno. Prima la perla di Florenzi, che batte Gollini con un tiro angolato da fuori area, poi la pazzia di Mattia Destro, che calcia da centrocampo e trova il 2-0.
Bravo Rudi Garcia a gestire i cambi: Florenzi e Gervinho hanno una marcia in più e il Verona ne accusa la presenza in campo nella seconda metà della ripresa. Risultato dunque meritato e statistiche sempre più convincenti: 9 gol fatti, 1 solo subito. Per il Verona arriva la prima sconfitta. Ma contro questa Roma nessuno farà le pulci a Mandorlini.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 157 volte