Calabria, espulsione e scuse: “Errore non da me”

Da Udine a Udine

Eppure contro la Lazio non c’era stato solo quel cross, da terzino vero, ma anche una prestazione a tutto tondo. Attenta in difesa, grintosa come vuole il suo allenatore Gattuso. Da uomo partita insomma, così com’era stato decretato a fine match. Dopo quella gara aveva parlato dunque anche del suo ruolo: “Preferisco giocare a destra, ma mi va bene dove mi mette l’allenatore”. Vero, a destra, cioè dove non ha giocato contro l’Udinese. Conti è out praticamente da tutta la stagione, e anche Rodriguez non era disponibile. E con fuori obbligatoriamente entrambi i terzini titolari, al Friuli Gattuso ha preferito adattare proprio Calabria sulla corsia di sinistra piuttosto che scegliere Antonelli. Con pessimi risultati. E dire che lo stesso Calabria in quello stadio ci aveva giocato la sua prima partita da titolare nel Milan nel 2015 (la terza complessiva), vinta 3-2 e giocata (molto bene) sulla fascia destra. Forse è proprio lì che sta il problema, oltreché nella concentrazione del giocatore: “Farò tesoro di questo errore affinché non si ripeta – ha proseguito il numero 2 del Milan su Instagram – sono il primo ad essere dispiaciuto, la squadra meritava la vittoria”.

Calabria in stagione ha collezionato 17 presenze in totale, 12 solo contando la Serie A, e messo a segno due assist. Curiosità: oltre a quello contro la Lazio, il primo era arrivato proprio contro l’Udinese all’andata.

Fonte: SkySport

Commenti