Gasperini sente aria di derby. E Mihajlovic cita Che Guevara

Genoa-Samp è il posticipo domenicale della quinta giornata. Alla vigilia il tecnico rossoblu non si nasconde: “E’ sempre una partita particolare, è inutile negarlo” . Il serbo: “Bisogna pagare qualunque prezzo per il diritto di mantenere sempre alta la nostra bandiera”

“Il derby è sempre una partita particolare, è inutile negarlo”. Gian Piero Gasperini non la pensa come quegli allenatori che ripetono il solito ritornello: “ogni partita vale 3 punti”. E’ certamente così, ma il tecnico del Genoa sa benissimo che il derby della Lanterna va al di là della posta in palio. “Nonostante il turno infrasettimanale credo che lo abbiano capito anche i nuovi e i giocatori stranieri – spiega Gasperini in conferenza stampa -. La tensione cresce man mano che ci si avvicina alla gara, poi andando allo stadio si vedrà che l’atmosfera è diversa dal solito”.

“Noi – continua Gasperini – siamo una squadra nuova, ma siamo ambiziosi e molto motivati. Sono contento di vivere questa partita dalla parte rossoblù. Giochiamo in casa e non ci sentiamo inferiori. Il contesto della partita mette un po’ di tensione in più, ma non bisogna enfatizzare più di tanto le cose”.  Gasperini si dice “soddisfatto di questa squadra, abbiamo cambiato tantissimo, ma abbiamo un ottimo spirito. Voglio portare il Genoa a giocare con diversi moduli per sfruttare pienamente l’organico che ho a disposizione. Servirà tempo, ma questo Genoa può darci belle soddisfazioni”.

Mihajlovic cita Che Guevara – “Mi viene in mente una citazione di Che Guevara: bisogna pagare qualunque prezzo per il diritto di mantenere sempre alta la nostra bandiera. Posso dire con certezza che i ragazzi faranno di tutto e che la nostra bandiera resterà alta”. Sinisa Mihajlovic carica così la sua Sampdoria alla vigilia del derby con il Genoa. “In settimana girando per la città si respirava un’aria di attesa per questo derby – dice l’allenatore blucerchiato -. Sono molto contento che dopo molti anni questa partita arrivi con le ambizioni che si merita. Abbiamo fatto entrambe un ottimo mercato e un buon inizio di campionato e abbiamo tutte le carte in regola per fare una grande stagione”.

“Domani saremo grandi rivali, sarà un bella lotta e spero che sugli spalti sia una festa di coreografia, tifo, passione e reciproco rispetto. Lo spettacolo di questa gara se lo merita la città e la gente che vive a Genova”, prosegue, prima di soffermarsi sugli aspetti tecnici. “Dirò ai giocatori di giocare da Samp, di vincere e di divertirsi. Sul piano caratteriale mi basterà guardarli dritti negli occhi”, afferma. “Per noi la partita è importantissima”, prosegue il tecnico. C’è spazio anche per citare Rudi Garcia, allenatore  della Roma: “Io domani voglio vincere. Come dice Garcia ‘i derby non si giocano, si vincono’. E come dice un mio amico ‘il calcio è bello quando si vince’. Ecco, io vorrei vincere”.

Fonte: SkySport

Commenti