Juventus, Allegri verso Madrid. Pirlo, recupero difficile

TORINO – Salvo improbabili miracoli, Andrea Pirlo non sarà a disposizione per la sfida di mercoledì in casa di quell’Atletico Madrid che ieri ha strapazzato 4-0 il Siviglia. L’unico giocatore infortunato che Allegri recupererà per il big match del Vicente Calderón dovrebbe essere l’uruguayano Caceres. Quanto a Pirlo, il tecnico livornese spera di riaverlo, almeno per uno spezzone, domenica prossima, quando allo Stadium arriverà la Roma.

GUARDA LA SINTESI DI ATALANTA-JUVENTUS

E’ questo il responso della particella andata in scena nella tarda mattinata a Vinovo, un crash-test organizzato proprio per valutare le condizioni del numero 21 bianconero, fuori uso dalla fine di agosto per colpa di una distrazione al retto femorale riportata al Trofeo Tim. La Juve ha affrontato l’U. s. d. Caravaggio, società di Serie D del comune di Calcio (provincia di Bergamo) con le maglie a strisce biancorosse identiche a quelle dei Colchoneros vicecampioni d’Europa. La sgambata di 60 minuti (nell’ultima mezz’ora di gioco è scesa in campo in campo la Primavera) è terminata 4-2, sotto lo sguardo interessato del presidente Agnelli, dell’ad Marotta e del ds Paratici. Le reti, tutte nel primo tempo, sono state siglate da Asamoah (destro al volo), Pereyra (doppietta) e Morata (di tacco), mentre per gli ospiti sono andati in gol Peli e Angioletti.

Allegri ha risparmiato i giocatori impiegati dal primo minuto sabato in casa dell’Atalanta. La Signora ha offerto l’ennesima prova di forza (0-3), festeggiando la propria miglior striscia di successi nella massima serie (il primato assoluto è dell’Inter di Mancini, 17 successi nel 2006-07), la terza doppietta in campionato di uno strepitoso Tevez, sei gol in cinque presenze tra Serie A e Champions League, il primo centro italiano di Morata e le parate di uno strepitoso Buffon, alla nona partita consecutiva con la porta sprangata tra la passata e l’attuale stagione. Era dalla Serie A 1998-99 che una squadra non subiva l’ombra di un gol nelle prime cinque partite di campionato: in quella stagione ci riuscì il Parma, in cui giocava proprio SuperGigi. La Juve prosegue insomma sulla strada imboccata nelle ultime tre stagioni, asfaltando le avversarie e macinando primati assortiti

juventus

serie A
Protagonisti:
andrea pirlo

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 189 volte