Torino, l’amarezza dopo Napoli: “Arbitro nervoso fin dall’inizio”

TORINO – Costano care al Toro le proteste dopo la sconfitta di Napoli. La mano del giudice sportivo nei confronti del club granata è infatti pesante: due giornate a capitan Glik, altrettante ad El Kaddouri. Al centro delle proteste l’arbitraggio di Massa contestato anche dalla dirigenza granata: “La cosa che ci amareggia è che le due azioni dei rigori non dati sono clamorose – dice il diesse granata Gianluca Petrachi -. Su Quagliarella era rigore netto ed eravamo ancora sull’1-1. Noi manteniamo sempre un profilo basso e non parliamo mai degli arbitri, però stavolta…”

Petrachi poi continua: “Io credo che quando succedono cose così clamorose la serenità si fa poi fatica a trovarla: sarà una nostra impressione ma abbiamo trovato l’arbitro Massa nervoso fin dall’inizio”. Oggi i granata riposano, intanto sono sette i granata convocati in nazionale: Benassi (Under 21), Darmian (Italia), El Kaddouri (Marocco), Gillet (Belgio), Glik (Polonia), Martinez (Venezuela) e Silva (Uruguay).
Intanto adesso ci sono tempi certi per la ricostruzione dello stadio Filadelfia a Torino, a cominciare dalla gara d’appalto per i lavori: entro il 23 dicembre, infatti, dovranno pervenire le offerte per la progettazione definitiva e l’esecuzione dei lavori del nuovo impianto sportivo. I lavori dovrebbero partire a settembre 2015 e terminare a metà 2016, tant’è vero che l’obiettivo per l’inaugurazione sarebbe il 17 ottobre 2016, in occasione del 90° anniversario dalla data di costruzione. Il progetto della ricostruzione dello stadio degli Invincibili prevede un impianto omologato dal Coni dalla capienza di 4.200 posti, con un campo principale e uno per gli allenamenti.

torino fc

serie A
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti