Poker del Bari, Caputo frena la corsa dell’Avellino

Seconda vittoria consecutiva per i ragazzi di Mangia che salgono al quarto posto in classifica a meno 3 punti dalla capolista Frosinone. Doppietta dell’attaccante e gol di Sabelli e Romizi. Per l’Avellino reti di Comi e Castaldo

Bellissima gara al San Nicola tra Bari e Avellino. I galletti di Devis Mangia superano 3-2 l’Avellino dopo una gara giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Meglio i baresi nel primo tempo: dopo 13 minuti erano già sul 2-0 grazie a Romizi e Caputo. Poi è venuto fuori l’Avellino che ha accorciato le distanze al 26’ con un gol di testa di Comi su cross di Castaldo. I ragazzi di Mangia crescono e, grazie all’apporto dei due esterni d’attacco Stevanovic e De Luca, vanno più volte vicini al terzo gol: con poca fortuna. Al riposo si va sul 2-1.

A inizio ripresa il Bari passa ancora: grazie ad un bell’inserimento di Sabelli che batte con un bel destro Gomis. Al 58’ potrebbe arrivare il quarto ma Defendi non riesce a trasformare una sorta di rigore in movimento: Gomis blocca la sfera. Al 62’ mister Rastelli cambia modulo inserendo Zito al posto di Bittante. I risultati si vedono: l’Avellino sembra più aggressivo, ma con scarsi risultati.

Al 92’ Sciaudone per il Bari allenta la pressione, si invola verso l’area avversaria ma subisce un fallo: l’arbitro concede il rigore. Ciccio Caputo dal dischetto non sbaglia e chiude il match. Per il Bari arriva la seconda vittoria consecutiva (sempre per 3-2) e il quarto posto a meno tre dalla capolista Frosinone. L’Avellino rimane a 15 e fallisce l’aggancio alla vetta.

Fonte: SkySport

Commenti