L’imperativo di Allegri: “Vietato perdere punti per strada”

Allgri, Juventus (Foto Getty)

Juve all’esame Genoa: Allegri non ammette distrazioni (Foto Getty)

“Un piccolo calo è normale”, ammette l’allenatore della Juventus analizzando l’andamento della squadra nell’ultimo mese, “Ma ciò che conta è vincere”. Su Buffon: “Un grande esempio, 500 presenze in bianconero non sono da tutti”

Striglia i suoi Massimiliano Allegri, alla vigilia del match della 9.a giornata contro il Genoa: “Non ci sono partite facili, la dimostrazione è che col Sassuolo abbiamo lasciato due punti per strada. Credo che la Roma ne lascerà pochi, dovremo essere bravi noi a fare lo stesso”. “A Marassi sarà una partita difficile – ha aggiunto – per il valore del Genoa, un’ottima squadra, aggressiva in casa, e per le non buone condizioni del campo dopo l’alluvione di qualche settimana fa”.

500 volte Buffon –
A Genova Gigi Buffon festeggerà le 500 partite con la Juventus: “Bisogna vedere se lo faccio giocare…”, scherza Allegri, “E’ un traguardo per pochi, lo ha meritato e credo abbia ancora tanto da dare e da fare; ha l’entusiasmo di un ragazzino e la tranquillità e la saggezza di un vecchietto per il calcio. E’ un esempio per i giovani e per chi arriva alla Juve”.

Pogba top player –
In conferenza stampa c’è anche tempo per applaudire Paul Pogba, unico calciatore della Serie A ad essere entrato nelle lista dei 23 per il Pallone d’Oro: “Già il prolungamento del contratto da parte
della Juventus è un segno di grande stima nei confronti di un giocatore che è stato portato ai livelli di un top player. Ora sta a lui dimostrare di poter diventare tra i centrocampisti più forti al mondo”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 247 volte