Maratona New York: al via oltre 50 mila partecipanti. L’italia punta su Valeria Straneo

NEW YORK – La magia della maratona di New York è pronta a rinnovarsi. Saranno oltre 50.000 le persone, tra professionisti e corridori amatoriali, provenienti da 125 paesi (con l’Italia al terzo posto dopo Stati Uniti e Francia per numero di partecipanti) che prenderanno il via domani alla maratona più popolare del mondo. La gara che adesso si snoda attraverso i cinque grandi distretti di New York ha fatto il suo esordio nel 1970 con soli 127 concorrenti, che percorrevano più giri lungo il park Drive di Central Park. Non più di un centinaio di spettatori si fermarono ad assistere alla vittoria di Gary Muhrcke in 2:31:38. Inoltre, solo 55 concorrenti arrivarono al termine della gara. Negli anni, la maratona ha avuto un numero di atleti sempre maggiore come anche di spettatori, tanto che ne sono attesi oltre due milioni lungo il percorso di 42,195 km, che prende il via da Staten Island e che ha il suo arrivo all’interno di Central Park.

La gara si svolgerà in un clima invernale, visto che sulla città statunitense sono attese temperature di 5 gradi al mattino, mentre nel pomeriggio si toccheranno gli 11 gradi. Tantissimi i big alla partenza: la pluri-campionessa del mondo Edna Kiplagat, il pluri-campione mondiale e campione olimpico Stephen Kiprotich, il vincitore delle ultime due edizioni e detentore del record della corsa (2h 05′ 06″) Geoffrey Mutai e l’ex primatista del mondo Wilson Kipsang, solo per citarne alcuni. La punta di diamante della nazionale italiana è certamente Valeria Straneo, vicecampionessa d’Europa e del Mondo in carica, che l’anno scorso si piazzò al quinto posto. Oltre alle 38enne alessandrina per l’Italia ci saranno anche Danilo Goffi, che nel 2013 è arrivato ventunesimo e ha vinto la categoria M40, e Denis Curzi. Il partecipante più anziano ha 93 anni e corre la maratona per la tredicesima volta: si chiama Jonathan Mendes, un ex marine e veterano di guerra . Al via ci sarà anche la tennista danese Caroline Wozniacki. La percorrenza media dei partecipanti si aggira intorno alle 4 ore e 20 minuti; il limite massimo per portare a termine la corsa è di 8 ore e 30. Dopo l’attentato alla Maratona di Boston nel 2013, ci sarà grande attenzione alla sicurezza, con un notevole spiegamento di forze.

atletica leggera

maratona new york
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti