Iodice: “Napoli, contro i “guagliuncielli” eviterei tre giocatori dal primo minuto”

PEPPE IODICE, noto attore comico, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “E’ stata una grandissima vittoria. Il Napoli ha battuto la Roma e, dopo il gol fantastico di Higuain, mi è sembrato di sentire anche l’urlo di Ciro Esposito. Da brividi. Gli azzurri sono stati bravi a gestire la partita per tutto il primo tempo. Temevo che nella ripresa potesse esserci qualche sorpresa ed invece, per fortuna, è andato tutto liscio. Lo Young Boys? Contro i “guagliuncielli”, che è il loro vero nome, spero di non vedere un turn over massiccio. Soprattutto vorrei evitare di vedere in campo dal primo minuto De Guzman, Michu e Duvan. Se giocano loro non me la vedo proprio! Ovviamente scherzo, lo dico per caricarli, anche se devo essere sincero: le loro ultime prestazioni mi hanno fatto venire e “turcimienti dint’ o stommaco”, ovvero i dolori di pancia. Certo è che mi farebbe piacere vedere in campo Higuain titolare: Benitez potrebbe fargli segnare 2-3 gol, prima di cambiarlo con Duvan. Hamsik ha la febbre? Speriamo che fa effetto la tachipirina. Britos nell’ultima partita non ha commesso grossi errori. Niente da dire su Mesto, Henrique, Koulibaly, Gargano, Inler e Mertens. Sarebbe bello vedere un paio di vittorie sia contro lo Young Boys che con la Fiorentina. Vi aspetto al Delle Palme con Simone Schettino in “Comicissima sera” e al Duel Beat ad Agnano, ingresso gratuito, per una serie di serate dove dirigerò tanti giovani comici”.

 

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!