PALLAVOLO – Guerriero Luvo Arzano cade a Maglie

BETITALY MAGLIE 3

GUERRIERO LUVO ARZANO 0

(25-18; 25-14; 25-12)

MAGLIE: Di Martile (L), Montenegro 9, Cesario 18, Ricchiuti 5, Lo Cascio 8, Vincenti 8, Mazzulla 7. Non entrate: Di Lallo, Romano, D’Angelo, Conti. All. Solombrino

GUERRIERO LUVO ARZANO: Campolo 7, Rinaldi (L), Cozzolino, Vinaccia 9, Del Vaglio 1, Di Vaio, Russo 5, Lauro 6, Maresca 3. Non entrate: Ammendola, Amitrano. All. Caliendo

NOTE: Durata set: 23’; 24’; 21’. Battute sbagliate Maglie: 2; Battute sbagliate Arzano: 8; Battute punto Maglie: 5; Battute punto Arzano: 2. Spettatori 300 circa.

Arbitri: Di Bari e Colucci

MAGLIE – Una Guerriero Luvo Arzano smarrita cade a Maglie senza combattere. La squadra di Nello Caliendo è scesa in campo senza grinta né mordente ed ha finito con l’essere travolta dalle volenterose padrone di casa.

Davvero poco ha potuto fare il tecnico ospite che si è trovato di fronte una squadra pugliese decisa a fare risultato a tutti i costi.

In questa gara-commenta a fine incontro- abbiamo veramente fatto molto poco. Il Maglie ci ha aggredito fin dalle prime battute non dandoci mai la possibilità di fare quadrato e reagire. Quando si scende in campo in questo modo c’è davvero poco da fare per cercare di sovvertire i valori del campo”.

Si capisce che aria tira in campo fin dalle prime battute. Le pugliesi di Solombrino cercano subito il vantaggio. Sfruttano al meglio la scarsa vena dei fondamentali ospiti per prendere immediatamente il largo. Tutte le contromosse escogitate dal team arzanese sono vane e il set si chiude nella maniera più logica: 25-18.

Cerca di tenere Arzano nel secondo set (8-4) poi punto dopo punto cresce la fame di Cesario e compagne. La Guerriero Luvo non entra in partita e quando cade a terra l’ultimo punto il distacco è davvero pesante: 25-14.

Stesso discorso nel terzo set. “In gare come queste –commenta deluso coach Caliendo- c’è davvero poco da fare. Non siamo mai entrati in partita. Dobbiamo lavorare sodo per invertire questo brutto momento”.

Sabato prossimo arriva il Marsala, servono i tre punti per dare ossigeno a una classifica ancora asfittica.

Commenti