Liguoro: “Idolo Koulibaly, ora aspettiamo il ritorno di Hamsik, su Rafael ha influito la presenza di Reina”

MIMMO LIGUORO, giornalista e storico anchor man del TG3, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Un velo di tristezza si stende sul Napoli e dico anche sulla Nazionale. Insigne è stato davvero sfortunato perché anche a Firenze stava dimostrando la sua classe ed il suo impegno, fin quando non è arrivato quel maledetto attimo. Il giocatore è stato sottratto sia al Napoli e ripeto, anche alla Nazionale, speriamo che la ripresa sia rapida ed efficace, che possa confermare quanto di buono stava facendo. Ovviamente si cerca il sostituto e chi fa la campagna acquisti dovrà davvero mettercela tutta per trovare un elemento all’altezza. Spero che presto si possa rivedere anche il miglior Hamsik che si impegna sempre al massimo ma non sempre con un rendimento efficace come accaduto fino a due stagioni fa. Koulibaly è diventato un idolo, combatte con una forza ed una classe importanti, riesce anche a spingere in attacco e siamo stati fortunati a trovarlo. Mi rinfranca la prestazione di Rafael a Firenze e forse dimostra che il periodo buio è passato anche per lui. Il calcio, come la vita, è fatta di stimoli e non escluderei che la presenza di Pepe Reina in tribuna, nella partita con la Roma, abbia sbloccato il giovane portiere brasiliano”.

Tilde Schiavone – Pianetazzurro.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 197 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!