Donadoni: “Al San Paolo non come una comparsa. Fischi a Verdi? Napoli dovrebbe capire…”

Giornata di vigilia in casa Bologna con la squadra rossoblu che, domani alle 15, sarà ospite del Napoli al San Paolo. Non è uno dei momenti migliori per i ragazzi di Donadoni, sì reduci dalla netta vittoria contro il Benevento, ma sconfitti ben quattro volte nelle ultime sei giornate. E contro gli azzurri, ultimamente, non butta bene. Quattro le sconfitte consecutive, diciannove i gol subiti: “Sarà una partita difficile contro una squadra da Scudetto. Ma non vogliamo e non dobbiamo essere delle comparse – ha detto Roberto Donadoni nella consueta conferenza stampa della vigilia – ”Dobbiamo evitare di concedere gli uno contro uno negli spazi larghi e il classico gol sul secondo palo di Callejon. Il Napoli lo fa spesso, ma anche molto bene”. Ma a tenere banco è, ovviamente, la questione legata a Simone Verdi che domani, per la prima volta, tornerà al San Paolo dopo aver rifiutato il trasferimento alla corte di Sarri: “Accoglienza difficile? Il loro pubblico è dispiaciuto quando un loro beniamino va a giocare da un’altra parte: e allora dovrebbero capire che un nostro giocatore possa desiderare di restare qui. Serve equilibrio – continua Donadoni – Guardiamo oltre la vicenda di Verdi, già chiusa, e concentriamoci sulle partite che ci aspettano”. Spazio, infine, ai dubbi di formazione e alle questioni di mercato: “Pulgar è a posto, Gonzalez lo valuteremo oggi. Dzemaili sta crescendo, si deve sveltire un po’ nel ritmo della gara, ma nel tempo migliorerà. Donsah si è allenato bene ed è assolutamente a disposizione. Più che obiettivi di classifica, a me interessa puntare su ogni singola gara. Saremmo felicissimi di chiudere nelle prime 10 e faremo di tutto per riuscire, ma fare proclami oggi è sbagliato”.

GianlucaDiMarzio.com

Commenti