Rosario Pastore: “Leggo tanti nomi, mi aspetto una svolta da parte di Marek Hamsik”

ROSARIO PASTORE, giornalista, ex responsabile della redazione campana de ‘La Gazzetta dello Sport’, autore del libro “Trenta anni con il cuore in mano. Da Maradona ad Higuain”, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Il bilancio del Napoli è contraddittorio perché la prima parte della stagione è stata fallimentare mentre quest’ultima è più che positiva. Volevo dire subito una cosa: non c’è bisogno di attendere gennaio per capire se questa squadra ha bisogno di qualche rinforzo. Sto leggendo, come sempre, tantissimi nomi ma di trattative vere e proprie non credo ci siano. Io prenderei anche un portiere forte perché Rafael è bravissimo, ma non ha ancora l’esperienza giusta. Il Napoli con l’infortunio di Insigne perde tantissimo perché è difficile trovare attaccanti che fanno il lavoro di Lorenzo. Benitez sa quello che vuole e sta dimostrando, con i fatti, di essere un grande allenatore perché è riuscito a trovare la quadra anche dopo un mercato deludente che ha indebolito la rosa rispetto alla scorsa stagione. Mi aspetto la svolta di Hamsik che è il giocatore che continua a mancare a questa squadra. Non siamo ancora autorizzati a pensare in grande. Mazzarri ora ha davvero un motivo per disperarsi”.

Tilde Schiavone – Pianetazzurro.it

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!