Atalanta-Roma 1-2: i giallorossi soffrono e vincono in rimonta

BERGAMO – La Roma torna al successo fuori casa conquistando una sofferta e per questo preziosa vittoria sul campo dell’Atalanta, agganciando momentaneamente la Juve al comando della classifica. Nerazzurri in vantaggio dopo un solo minuto di gioco grazie a Moralez e probabile colpo del k.o. spedito sulla traversa da Baselli. La Roma reagisce e prima Ljajic pareggia e quindi Nainggolan raddoppia. Secondo tempo equilibrato e nervoso con Moralez che spreca il 2-2 e Boakye che si fa espellere per proteste. Tensione al termine della partita: gli ultras atalantini si sono avvicinati alla curva sud dove i romanisti erano in attesa di uscire dallo stadio. La polizia ha sparato alcuni lacrimogeni e ha respinto l’assalto. Lanciate bottiglie, bulloni e altri oggetti contro le forze dell’ordine. Due agenti sono rimasti feriti in modo non grave probabilmente per l’esplosione di una bomba carta: sono stati trasportati in ospedale. I tifosi della Roma abbandonato in pullman lo stadio, senza mai entrare in contatto con gli ultrà nerazzurri, ed è tornata la calma.

LAMPO DI MORALEZ – Colantuono, privo dello squalificato Cigarini, torna al 4-4-1-1 col rientro da titolare di capitan Bellini. Torna a disposizione il Papu Gomez che occupa la fascia sinistra, a destra c’è Raimondi. In attacco Moralez supporta Denis. Perso anche Yanga-Mbiwa per infortunio, Garcia ha gli uomini contati e Totti squalificato. 4-3-3 in campo con difesa obbligata composta da Torosidis, Manolas, Astori e Cole. Tridente d’attacco formato da Iturbe, Destro e Ljajic. Pronti, via e l’Atalanta passa in vantaggio dopo 1’ di gara: grande azione sulla destra di Raimondi che salta secco Cole sul fondo e assiste in area Moralez che insacca con un destro al volo. Quinto gol in campionato per i bergamaschi. I nerazzurri fanno un grosso pressing e mettono in difficoltà i giallorossi, come al 10’: cross di Dramè dalla sinistra, De Sancits non trattiene in uscita e Baselli spara sulla traversa a porta praticamente vuota.

LA CLASSE DI LJAJIC – La partita diventa anche nervosa con qualche colpo basso di troppo che l’arbitro Massa sanziona puntualmente. L’Atalanta corre tanto, pressa e non fa ragionare la Roma. Ma quando i giallorossi eludono il pressing avversario, fanno male. Al 23’ Pjanic se ne va centralmente e serve a sinistra Ljajic che salta tre uomini, si accentra e colpisce col destro sul secondo palo. Un vero gol di classe.

NAINGGOLAN COLPISCE – L’Atalanta incassa ma non molla e al 31’ Moralez a destra scappa ad Astori, va sul fondo e poi crossa basso e forte per Denis, ma De Sanctis respinge in anticipo sul Tanque. Nel finale del primo tempo i capitolini passano in vantaggio: Nainggolan resiste a Carmona e riparte, al limite dell’area serve palla a Ljajic a sinistra, quindi sfera ancora all’ex Cagliari che col piatto sinistro insacca.

MORALEZ FALLISCE IL 2-2 – Dopo una manciata di minuti di secondo tempo, Garcia è costretto a cambiare per un problema fisico Torosidis con il giovane Somma, mentre al quarto d’ora tocca a Florenzi al posto di Iturbe. Gara generosa e quasi sempre difensiva per l’ex Hellas. I ritmi sono nettamente più bassi rispetto a quelli dei primi 45’ e la Roma prova a gestire il vantaggio. L’Atalanta, dopo un inizio timido, torna a provarci. Come al 19’ quando Gomez su punizione trova in area Stendardo ma l’ex laziale di testa manda sul fondo da ottima posizione. Anche Colantuono fa esordire un giovanissimo, Grassi, che prende il posto di Baselli. I giallorossi scherzano con il pallone e al 25’ la frittata sembra fatta quando De Rossi, ultimo uomo in area, tenta un sombrero fuori luogo. Moralez è lì, lo attacca e ruba palla, ritrovandosi da solo davanti a De Sanctis. Ma il Frasquito stavolta spreca calciando sul fondo.

FINALE NERVOSO – Colantuono non ha più nulla da perdere e fa entrare anche Bianchi e Boakye al posto di Denis (anche oggi deludente e poco servito) e Gomez (ancora in ritardo di condizione). Di occasioni però non ne arrivano più, da una parte e dall’altra. La Roma pensa la cronometro e perde tempo con esperienza. Massa decreta così 5’ di recupero e proprio allo scadere Boakye protesta per un fallo fischiato contro e viene ammonito. L’attaccante insiste nella protesta dicendo qualcosa di troppo all’arbitro che lo espelle. Finisce con le proteste di Colantuono verso Massa e la festa dei romanisti sotto la curva dei tifosi ospiti.

Atalanta-Roma 1-2 (1-2)
Atalanta (4-4-1-1): Sportiello 6; Bellini 5,5, Stendardo 6, Cherubin 5,5, Dramè 5,5; Raimondi 6,5, Baselli 6 (24′st Grassi 6), Carmona 5,5, Gomez 5,5 (30′st Boakye 5); Moralez 6,5; Denis 5 (30′st Bianchi 5,5). In panchina: Avramov, Biava, Scaloni, Del Grosso, Zappacosta, D’Alessandro, Molina, Spinazzola. Allenatore: Colantuono 6.
Roma (4-3-3): De Sanctis 5,5; Torosidis 6 (4′st Somma 6), Manolas 6,5, Astori 5,5, Cole 5,5; Pjanic 6,5, De Rossi 5,5, Nainggolan 6,5; Ljajic 7 (37′st Keita sv), Destro 6, Iturbe 6 (14′st Florenzi 6,5). In panchina: Skorupski, Lobont, Calabresi, Holebas, Emanuelson, Strootman, Uçan, Borriello, Gervinho, Sanabria. Allenatore: Garcia 6.
Arbitro: Massa di Imperia.
Reti: 1′pt Moralez, 23′pt Ljajic, 42′pt Nainggolan.
Ammoniti: Nainggolan, Carmona, Moralez, Pjanic, Astori, Somma, Keita, Boakye.
Espulso al 50′st Boakye per proteste.
Angoli: 3-3.
Recupero: 0′; 5′.
Spettatori: 18.000.

Fonte: Repubblica

Commenti