Girone C, la Salernitana non molla. Benevento sempre a -2

La Salernitana ha mantenuto la testa della classifica del girone C battendo in trasferta 4-0 la Lupa Roma (Stamp da Sportube)

Nella 15.a giornata le prime due della classifica battono rispettivamente Lupa Roma (0-4) e Reggina (0-2), mantenenendo le distanze. Al secondo posto anche la Juve Stabia (2-1 al Savoia), mentre il Lecce è terzo. Continua la crisi del Messina

Tutto come prima. In testa al girone C della Lega Pro la 15.a giornata non cambia gli equilibri. La Salernitana battendo in trasferta 4-0 la Lupa Roma mantiene la vetta della classifica, seguita a due punti dalla coppia Benevento-Juve Stabia.
Le “Streghe”, dopo lo scivolone con il Lecce, fanno tre punti contro un Reggina sempre più in crisi (quarto ko consecutivo per gli amaranti) grazie alla rete di Alfageme(poi espulso per doppia ammonizione) e Scognamiglio. Gli stabiesi invece tengono il passo e il secondo posto battendo nel derby campano il Savoia 2-1. Decisive le due reti a cavallo del 60′ di Di Carmine e Bombagi.
Goleada del Lecce, sorpasso Foggia – Non si ferma la marcia dei pugliesi di Franco Lerda che sono saldi al quarto posto. Per i pugliesi 4-1 casalingo contro il Melfi e ottavo risultato utile consecutivo e 150 gol di Davide Moscardelli tra i professionisti. A sei punti di distanza dai salentini si piazza il Foggia e scavalca con una vittoria nello scontro diretto in trasferta la Casertana del neotecnico Campilongo . Al 90′ è 1-2 con i pugliesi che in 10 uomini per l’espulsione del brasiliano Curcio dal 20′ del primo tempo vanno sullo 0-2 (Iemmello e Cavallaro) e resistono dopo la rete campana di Mancino.
Messina, continua la maledizione – Pareggio nella sfida tutta giallorossa del San Filippo tra i siciliani e il Catanzaro. Finisce 1-1 con le reti al 74′ di Stefani su rigore per gli uomini di Sanderra e di Rigione, che aveva provocato il penalty per i calabresi all’88’. Continua il digiuno di vittore per il Messina che non conquista i tre punti dal 18 ottobre, mentre i calabresi si fermano a 24 punti, superati dal Foggia. Non va meglio alla Vigor Lamezia che cade in trasferta 1-0 (Herrera) contro la Paganese e raccoglie la quarta sconfitta nelle ultime sette partite, con la vittoria che manca ormai da tre turni.

Boccata d’ossigeno per il Cosenza, solo un punto per l’Aversa – Nelle zone calde della classifica, i calabresi rimontano in casa 3-1 ( Maglie, Calderini, Tortolano) contro l’Ischia Isolaverde e vanno a 13 punti, scavalcando proprio i gialloverdi appena fuori dalla zona play out. Chi rimane impantanata invece è l’Aversa Normanna con i campani che escono da Barletta con un punto (0-0), rimanendo a quota sette punti al penultimo posto della classifica con zero vittorie in 15 partite

Si chiude con il posticipo di lunedì (ore 20.45) tra Matera e Martina Franca.

Fonte: SkySport

Commenti