Benitez: “Vogliamo il terzo posto e anche di più”

L’allenatore del Napoli arriva a San Siro carico della vittoria in Europa League e ribadisce: “Abbiamo tutte le potenzialità per fare bene. E su Inzaghi: “E’ da temere da allenatore come lo era da giocatore”.

Nessuna conferenza stampa pre-gara di campionato, come di consueto accade quando il Napoli gioca nella stessa settimana in coppa, ma Rafa Benitez alla vigilia della sfida a San Siro con il Milan ha affidato il suo pensiero a Radio Kiss Kiss. “Dobbiamo pensare solo ai nostri  risultati – dice l’allenatore del Napoli –  so che potremo fare molto meglio se riusciamo a rendere secondo le nostre potenzialità, possiamo arrivare al terzo posto e magari anche più su”.

Il Milan – “L’anno scorso a San Siro abbiamo fatto una grande partita in uno stadio che dà sempre grandi stimoli per fare bene” – aggiunge Benitez – voglio vincere ogni partita è una bella sfida anche perchè Inzaghi è stato un giocatore che ha fatto molto bene. Higuain? Sì,  giocherà a Milano. Vorrei capisse che lui deve essere la bandiera della squadra perchè ha la capacità per farlo”.

Supercoppa Italiana – Il 2014 del Napoli si chiuderà a Doha con la sfida contro la Juventus per la Supercoppa italiana. “Abbiamo qualche diffidato, i  giocatori sanno che la Supercoppa è importante e sanno anche che devono giocare la prossima partita al 100% senza pensare al cartellino giallo. Sappiamo quale regalo di Natale vogliono i tifosi, il  22 per noi sarà una sfida rilevante”, ribadisce Benitez.

Obiettivi 2015 – Un pensiero all’Europa League: “Mi piacerebbe incontrare  il Liverpool – confessa pensando alla squadra  che ha allenato in passato – mi  dispiacerebbe però doverli  eliminare. E su Torres che con il Milan è in difficoltà: “A Liverpool con me ha fatto bene. E’ un calciatore di grande qualità ma ha bisogno di fiducia e può fare la differenza in qualsiasi  squadra”, conclude il tecnico iberico.

Fonte: SkySport

Commenti