Milan, col Napoli vittoria targata Inzaghi. Cresce la difesa, Mexes: “Speriamo sia la svolta”

MILANO – Il Milan non fallisce la seconda tappa del trittico terribile di fine anno. Dopo la sconfitta di Marassi col Genoa e in attesa della trasferta dell’Olimpico con la Roma, è arrivata la vittoria casalinga con il Napoli. Questi tre punti collocano il Milan ancora all’inseguimento delle posizioni di vertice (6° posto insieme alla formazione di Benitez) ma consentono di avvicinare il 3° posto che vale la Champions League, ora distante appena 2 punti. Un successo fortemente “inzaghiano”: primo gol in avvio al termine di un’azione in verticale, protezione del vantaggio e raddoppio a inizio ripresa dopo aver lasciato l’iniziativa agli avversari che poi hanno ripreso ad attaccare dopo il il 2-0.

VIDEO LA SINTESI DI MILAN-NAPOLI

A CACCIA DELLA SVOLTA – L’allenatore rossonero può rallegrarsi anche per un’altra domenica senza reti subite. Il Milan ne ha incassata solo una nelle ultime tre giornate (Antonelli a Genova). Segnali di miglioramento per il reparto che finora aveva dato maggiori motivi di preoccupazione. Festeggia uno degli elementi ritrovati della difesa. “Speriamo sia la svolta, ci serviva una vittoria importante – dice Philippe Mexes a Milan Channel – ma non abbiamo fatto ancora fatto niente di particolare. Siamo sulla strada giusta, ma dobbiamo cercare di avere maggior continuità per ottenere risultati migliori”. Ora il francese si prepara al viaggio nella Capitale contro la sua ex squadra: “Roma è nel mio cuore, ma vogliamo affrontare i giallorossi con la stessa voglia mostrata col Napoli e prendere più punti possibili”.

QUANTI GOL DAI NUOVI – Intanto Mexes, ai margini fino a poche settimane fa, si gode i complimenti per le sue ultime prestazioni: “Fanno sempre piacere, soprattutto se provengono da Inzaghi e Adriano Galliani”. L’ad rossonero era tra i più soddisfatti dopo il 2-0 al Napoli perché i marcatori sono stati due calciatori arrivati nel corso del mercato estivo: Menez e Bonaventura. La tendenza è confermata dal dato relativo ai gol realizzati finora dal Milan. Su 25 reti segnate in campionato, ben 18 sono firmate da calciatori ingaggiati nel 2014: 8 Menez, 3 Bonaventura e 1 Torres presi in estate (ovviamente il rendimento dello spagnolo non è paragonabile a quello degli ex di Psg e Atalanta), 6 Honda atterrato in Italia a gennaio dal Cska Mosca. Cifre che danno l’idea di una squadra basata in gran parte sugli ultimi acquisti e quindi ancora in fase di assemblaggio.

serie A

milan ac
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti