Inter, non solo Podolski. Per Mancini c’è anche Diarra

MILANO – All’Inter resta l’immagine sfumata di Alessio Cerci promessosi a Roberto Mancini e recalcitrante ad accettare la destinazione Milan. Nonostante la volontà del calciatore, i due club hanno già un’intesa per un prestito di 18 mesi che porterà in Spagna Fernando Torres. Inoltre, i vertici della società spagnola hanno già fatto sapere all’ex Toro che il suo futuro sarà in maglia rossonera o in tribuna. La situazione è spinosa, Milan e Atletico restano comunque ottimisti, tanto che Pippo Inzaghi – a Dubai da ieri – attende per domani Cerci.

Dunque, in casa dei nerazzurri la sagoma dell’ex granata si sta per volatilizzare. Al suo posto, in primo piano, sono comparse altre due figure ben distinte: Lukas Podolski e Lassana Diarra, attaccante dell’Arsenal e centrocampista della Lokomotiv Mosca, con una complicata situazione contrattuale. L’ex Madrid sostiene di essere svincolato, la Fifa è di parere opposto. In ogni caso il ds Piero Ausilio sta lavorando sui due per regalare a Mancini i primi rinforzi per gennaio. Tra oggi e domani potrebbe concludersi l’affare con il tedesco, per chiudere manca l’accordo tra Inter e Arsenal, che allo stato attuale non appare in discesa. Ausilio chiede un prestito fino a giugno, gli inglesi non sono contrari, ma ci sono due nodi da sistemare: il primo sulla divisione del compenso di Podolski, il secondo è legato alla volontà del tecnico Wenger, che preferirebbe cedere Sanogo. Nelle prossime ore sono attese novità. Per il centrocampista, invece, ci vorrà qualche giorno in più. Diarra ha già sostenuto le visite mediche, ma in casa interista vogliono vederci chiaro sulla faccenda contrattuale.

Intanto, Lucas Leiva – obiettivo dell’Inter – intervenendo a Radio Gaucha ha chiuso al possibile ritorno al Gremio: “Non c’è nulla ora. In futuro non si sa mai, del resto è difficile dire cosa può accadere nel calcio. Tornare in Brasile però è qualcosa che ho sempre voluto, ma dipenderà dalla fase della mia carriera, dalle mie condizioni. In ogni finestra di mercato si parla del mio ritorno al Gremio, ma siccome rispetto i tifosi dico che non accadrà in questa finestra, perché non credo che sia il momento migliore, ma non si sa mai, non chiudo alcuna porta”.

Inter

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti