Anderson show, la Lazio strapazza Mihajlovic: 3-0 alla Samp

Felipe Anderson festeggia il gran gol del raddoppio che ha regalato alla Lazio il 2-0 (Getty)

Con una prestazione maiuscola del brasiliano, i biancocelesti segnano tre gol alla diretta concorrente per la qualificazione in Champions e volano a 30 punti in classifica: terzo posto in solitaria in attesa di Cesena-Napoli

LAZIO-SAMPDORIA 3-0
38′ Parolo, 41′ Felipe Anderson, 67′ Djordjevic

Guarda la cronaca del match

A BREVE LE PAGELLE

Con una prestazione fantastica di Felipe Anderson (un gran gol e due assist), la Lazio di Pioli strapazza la Sampdoria e sale a trenta punti in classifica che valgono il terzo posto in solitaria in attesa di Cesena-Napoli. Per la Sampdoria è la seconda sconfitta del campionato dopo quella del 29 ottobre contro l’Inter di Mazzarri. I biancocelesti di Sinisa Mihajlovic non avevano mai subito tre gol in questo campionato. Oltre alla grande partita che dà fiducia, in vista del derby contro la Roma, Pioli riabbraccia anche Candreva al ritorno in campo dopo un infortunio che lo ha tenuto fuori dai campi dalla trasferta di Verona contro il Chievo. L’allenatore lo inserisce al posto di Mauri al 77′.

I biancocelesti dominano sin dai primi minuti la gara: vanno vicinissimi al gol in almeno due occasioni: al 21’ una punizione di Biglia chiama Viviano agli straordinari, un minuto Djordjevic non sfrutta un errore di Cacciatore e, dopo aver saltato il portiere ospite, si trascina la palla sul fondo. La gara si sblocca al 39’ con un gran sinistro di Parolo, l’assist è, manco a dirlo, di Felipe Anderson che sale in cattedra. Tre minuti dopo, il brasiliano corona con una gran rete (la terza dopo le due all’Inter), un primo tempo fenomenale. Il missile da fuori area si insacca alla destra di Viviano, che non può nulla.

Nella ripresa è ancora una grande Lazio. La Samp che ha perso Gabbiadini, approdato a Napoli, non riesce a imbastire una reazione degna di nota. Al 67’ ancora Felipe Anderson si invola sulla destra, elude due avversari, entra nell’area della Sampdoria e serve un assist al bacio a Djordjevic che deve solo spingere dentro. Mihajlovic inserisce Bergessio per Obiang, che non la prende bene al momento della sostituzione, e Duncan per Eder. Il risultato, però, non si sblocca. La Samp interrompe una striscia di sette risultati utili consecutivi (2 vittorie e 5 pareggi).

Fonte: SkySport

Commenti