Genoa, Gasperini: ”Voglia di riscatto, tutti devono dare di più”

GENOA – Un solo punto nelle ultime quattro partite, emergenza in attacco e domani un avversario scomodo come il Sassuolo. Il Genoa ha rallentato nell’ultimo mese, l’entusiasmo è andato affievolendosi ma il tecnico Gian Piero Gasperini cerca di mantenere un certo equilibrio: da un lato non bisogna dimenticare l’obiettivo di inizio stagione, dall’altro quanto di buono fatto finora è ancora lì.

“PENSARE AI PUNTI-SALVEZZA” – “Il Genoa deve realizzare i punti salvezza – spiega Gasperini – Non vedo negatività intorno, un successo renderebbe straordinario il bilancio. L’amaro in bocca è dettato dalle ultime gare, se avessimo distribuito in maniera diversa i punti, avremmo un altro slancio. Ci sono mille motivazioni per chiudere bene, abbiamo voglia di riscatto”.

SASSUOLO E’ SORPRESA RELATIVA” – L’avversario di domani in campionato a Marassi si chiama Sassuolo che è “una sorpresa relativa, la società sta investendo molto – spiega Gasperini -. E’ una partita difficile per come si esprime in trasferta, per il valore della rosa, per le potenzialità offensive”. Sul fronte rossoblù, “adottiamo le soluzioni in rapporto ai giocatori a disposizione, tenendo conto delle loro caratteristiche, in zona gol serve il contributo di tutti. Non abbiamo ravvisato problemi a trovare la porta, invece ne abbiamo incassate con maggiore frequenza in questo periodo. Sono fiducioso e convinto che faremo la nostra partita, poi la risposta arriva sempre dal campo”.

DOBBIAMO TUTTI METTERCI DI PIU'” – Con Perotti e Matri fuori, è probabile che si vedrà in campo un Genoa tutto fantasia in avanti. “Le contingenze vanno affrontate facendo leva su compattezza, determinazione, spirito di squadra. C’è necessità di metterci tutti qualcosa in più – dice l’allenatore rossoblù -. Abbiamo subito gol su calci piazzati, scaturiti da circostanze evitabili, ci abbiamo messo del nostro. Le palle inattive ne avevano fruttati parecchi a nostro vantaggio, è capitato domenica e in precedenza con il Milan, due a Cesena per citare i primi a memoria. Poi il calcio è strano, magari va in gol Fetfatzidis di testa, come è avvenuto in allenamento. Il mercato? Non ne parlo. Tengo a precisare di non aver espresso le mie preferenze, a livello pubblico, su questo o quel giocatore. Gli attaccanti arriveranno quando il presidente ravviserà che vi siano le condizioni”.

genoa

serie A
Protagonisti:
gian piero gasperini
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 299 volte