Tim Cup, Shaqiri si prende l’Inter. Doppio Gomez, Viola ok

Un gol di Shaqiri, condito da un’ottima prestazione, trascina l’Inter ai quarti di Tim Cup (Getty)

Un gol dello svizzero e uno di Icardi, che sbaglia un rigore, portano Mancini al prossimo turno della sua Coppa. La Samp finisce in 9. Atalanta battuta 3-1 e Fiorentina avanti. Doppietta del tedesco, che mette fine al lungo digiuno

FIORENTINA-ATALANTA 3-1
6′ e 27 ‘Gomez
(F), 11′ rig. Cuadrado (F), 40′ Bianchi (A)

La Fiorentina elimina l’Atalanta (3-1) e si qualifica ai quarti di Coppa Italia grazie ai gol ritrovati di Mario Gomez. Finalmente, hanno sospirato i tifosi viola. Ma anche lo stesso attaccante tedesco, autore di una doppietta al debutto assoluto in questa competizione (l’anno scorso la salto’ per gli infortuni alle ginocchia) che gli ha permesso di interrompere un lungo digiuno: l’unico gol in questa stagione l’ex Bayern l’aveva segnato a novembre a Cagliari, il primo e unico prima di stasera al Franchi addirittura dieci mesi fa, il 16 marzo 2014, contro il Chievo.

Non solo: Gomez ha anche conquistato il rigore, realizzato da Cuadrado, che ha spianato la strada ai viola verso la qualificazione. Un rigore molto dubbio e contestato, come quello che ha macchiato ieri Roma-Empoli di Coppa Italia, che ha mandato su tutte le furie l’Atalanta e il suo allenatore, espulso di li’ a poco per proteste.

Il risveglio di Mario Gomez, peraltro alla vigilia dell’arrivo a Firenze della Cancelliera Angela Merkel, ha dunque contrassegnato questa sfida: il tedesco ha sbloccato dopo appena 6′ con un tiro dalla distanza deviato da Bellini e festeggiato con un urlo liberatorio, quattro minuti dopo ha ottenuto il rigore per un contatto con Stendardo punito ingiustamente da Valeri (dal dischetto Cuadrado ha segnato con freddezza dimostrando di non essere distratto dalle voci di mercato che lo riguardano di nuovo, quelle di un interesse del Chelsea), infine prima della mezz’ora l’ex bomber del Bayern ha messo il sigillo definitivo sul match spedendo in rete, sul filo del fuorigioco, un preciso assist di Badelj. Partita praticamente chiusa, con l’Atalanta che ha avuto pero’ un sussulto d’orgoglio riuscendo a trovare il gol della bandiera poco prima dell’intervallo con Rolando Bianchi sui assist di A.Gomez. Un’Atalanta che Colantuono ha schierato rivoluzionandola per 10/11 rispetto a quella che domenica scorsa ha sbancato San Siro contro il Milan.

La ripresa è stata contrassegnata dalla girandola di cambi (i due allenatori hanno pensato alla prossima gara, Montella ospiterà la Roma che ritroverà il 3 febbraio ai quarti di Coppa Italia), dal debutto in viola di Diamanti negli ultimi 15′, l’espulsione di Alonso nel finale per doppia ammonizione e dal fatto che le due squadre si sono dovute affrontare in 9 (i viola) contro dieci (i bergamaschi) anche per via degli infortuni subiti da Dramè (spalla) e Badelj (trauma al ginocchio sinistro) entrambi usciti in barella.

INTER-SAMPDORIA 2-0
71′ Shaqiri, 88′ Icardi

Assist di tacco di Podolski, gol di Shaqiri. L’Inter va ai Quarti di Coppa Italia, la Coppa di Roberto Mancini, trascinata dai due nuovi. Ma è soprattutto lo svizzero a far intravedere grande impegno e freschezza là davanti, supportato anche da un ottimo Kovacic. Buone notizie per Roberto Mancini in vista della seconda parte di campionato. La Sampdoria, nonostante l’espulsione all’11’ del primo tempo di Kristicic, aveva tenuto più che bene il campo. Grazie alla gran serata del portiere Romero, poi, era riuscita a tenere botta in 11 contro 10 agli attacchi dei nerazzurri per oltre un’ora. A far tremare il presidente Ferrero in tribuna, in modo particolare un’azione non sfruttata dall’Inter sull’asse Kovacic-Icardi, ma soprattutto il calcio di rigore concesso dall’arbitro Tagliavento al 37’ e fallito proprio dal bomber ex blucerchiato.

Nella ripresa al 71’ Podolski serve Shaqiri e lo svizzero, alla prima gara dal 1’, batte Romero. Al 77′ la Samp resta in dieci: espulso Wszolek.  All’88’ c’è gloria anche per Icardi, che si fa perdonare il calcio di rigore sbagliato. Il bomber argentino approfitta di una leggerezza di De Silvestri, entra in area, elude il portiere ospite in uscita e segna. Inter avanti: ai quarti sfiderà la vincente tra Udinese e Napoli.

Fonte: SkySport

Commenti