Lucariello: “Finalmente un Hamsik impertinente che ha segnato un gol dei suoi”

lucarielloGIANFRANCO LUCARIELLO, giornalista, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, la trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i tempi proposti sul web da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, condotto da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: ‘‘Sul piano del risultato fa piacere e basta, ma dobbiamo anche riconoscere che la prestazione non è stata la migliore, che Benitez spesso si è arrabbiato e che si è sofferto troppo. Di fronte, poi, c’era una squadra giovane, veloce, ben messa in campo che non avrebbe demeritato. Ricordiamo però che la priorità resta il campionato e il piazzamento Champions. Finalmente un Hamsik impertinente che ha seganto un gol dei suoi, che avevamo un pò dimenticato e che ha esultato in modo molto esplicito. Vorremmo che i problemi che lo stanno condizionando negativamente, sparissero all’improvviso, ma deve metterci anche del suo, anche perché ha la gente dalla sua parte. Quel gol però, può essere una svolta e già lo si è visto in campo, perché lo slovacco ha giocato molto meglio dopo la rete che, ribadisco, è un pezzo d’alta scuola. Il San Paolo vuoto è un’immagine dolorosa, ma oggi il tifoso prende in considerazione tante situazioni come il freddo e la pioggia, le partite ravvicinate e, nel caso della gara con l’Udinese, anche la diretta in chiaro. Comunque, non potrò mai dimenticare una partita sempre di Coppa Italia, giocata a Torino contro la Juventus, in condizioni climatiche ancora peggiori”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 307 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!