Empoli-Udinese 1-2, Di Natale e Widmer sbancano il Castellani

EMPOLI – Fortuna e cinismo. Tutto quello che manca all’Empoli, tutto quello che l’Udinese ha saputo trovare nella sfida del Castellani. Nell’1-2 maturato tra le formazioni di Maurizio Sarri e Andrea Stramaccioni, reduci da discusse e discutibili eliminazioni in Coppa Italia, è però ancora un arbitro a mettersi in mostra: la direzione del giovane Ghersini registra un rigore inesistente assegnato ai padroni di casa e uno netto non dato agli ospiti. Alla fine, per fortuna bianconera, le decisioni non incidono sul risultato, anche grazie a un pizzico di buona sorte che sorride a Di Natale e compagni.

DECIDE UN CROSS – A risolvere la contesa è infatti un gol nato per caso. Widmer scende come al solito sulla destra, il suo cross è totalmente fuori misura per gli attaccanti a centro area ma diventa un tiro. Sepe rimane impietrito, lasciandosi scavalcare dalla sfera: palo-gol, tre punti in più per i friulani e il solito rammarico per gli azzurri. La squadra di Sarri si esprime bene anche oggi, almeno fino ai fatidici sedici metri finali: manca lo stoccatore, l’uomo in grado di concretizzare l’enorme mole di gioco prodotta dalla squadra. Era il giorno dell’esordio in A con la maglia dell’Empoli per Riccardo Saponara, scelto per agire alle spalle di Pucciarelli e Mchedlidze. Il trequartista conferma di conoscere a memoria tutti i meccanismi empolesi ma difetta in precisione così come i compagni di reparto. Festeggia dunque l’Udinese, nella giornata che vede il primo gol in trasferta del campionato di Totò Di Natale, glaciale nel colpo di testa che batte Sepe su assist di Allan. Il bomber bianconero non esulta come da tradizione per gli ex, dopo la sua firma (giunta al 19′) c’è tanto Empoli.

RIGORE INESISTENTE PER IL PARI – Le grandi occasioni capitano a Saponara, che col mancino spreca prima su invito di Pucciarelli e poi su splendido cross di Mario Rui. Il forcing dell’Empoli sale di intensità, al 35′ Pucciarelli mette in mezzo da sinistra e Danilo respinge in maniera regolare, un po’ spalla, un po’ petto. Ghersini vede un mani inesistente, Saponara strappa il pallone ai rigoristi designati e di piatto destro spiazza Karnezis per l’1-1. Sarri perde Tonelli per infortunio – il centrale non era stato impeccabile in occasione della rete di Di Natale – e inserisce Barba. Pucciarelli si ritrova sul destro un buon pallone in chiusura di tempo, conclusione sul corpo di Karnezis. Empoli propositivo anche in avvio di ripresa, è sempre Pucciarelli a rendersi pericoloso con il suo movimento ma inconcludente quando c’è da mettere palla in rete: colpo di testa alto su cross di Mario Rui. Al quarto d’ora Widmer pesca il jolly involontario, è la rete che stende i padroni di casa.

KONE ESPULSO, RUGANI GRAZIATO – Gli ingressi di Maccarone e Verdi non danno la scossa necessaria, anche se “Big Mac” avrebbe modo di servire proprio il trequartista, solo in area piccola, al 28′: conclusione velleitaria dell’ex Middlesbrough, sospiro di sollievo per Stramaccioni. L’ultimo quarto d’ora si disputa in 11 contro 10. Kone alza troppo il gomito su Valdifiori, secondo giallo e rosso. L’Udinese sa come chiudersi e ripartire, anche in inferiorità numerica. Angolo da destra, svetta Heurtaux, il braccio di Rugani è in una posizione a dir poco innaturale e il centrale respinge con la mano. I bianconeri chiedono il penalty, Ghersini sbaglia nuovamente ma il suo errore non si ripercuote sul punteggio: vince l’Udinese, più cinica e più fortunata. Nonostante l’arbitro.

EMPOLI-UDINESE 1-2 (1-1)
Empoli (4-3-1-2):
Sepe 5.5; Hysaj 5.5, Tonelli 5.5 (44′ pt Barba 5.5), Rugani 6, Mario Rui 6.5; Vecino 5.5, Valdifiori 6.5, Croce 6; Saponara 6.5 (22′ st Verdi 6); Pucciarelli 5.5, Mchedlidze 5.5 (18′ st Maccarone 5.5). (Bassi, Pugliesi, Bianchetti, Laurini, Brillante, Diousse, Laxalt, Zielinski, Tavano). All.: Sarri
Udinese (3-5-2): Karnezis 6; Piris 6.5, Danilo 6.5, Heurtaux 6; Widmer 6, Allan 6.5, Guilherme 5.5 (22′ st Hallberg 5.5), Kone 5, Pasquale 6; Thereau 6, Di Natale 6.5 (23′ st Fernandes 5.5). (Meret, Scuffet, Bubnjic, Faraoni, G. Silva, Jaadi, Jadson, Pinzi, Aguirre). All.: Stramaccioni
Arbitro: Ghersini 4
Reti: 19′ pt Di Natale, 37′ pt rig. Saponara, 15′ st Widmer
Ammoniti: Saponara, Barba, Danilo, Piris
Espulso: Kone
Recupero: 2′ e 4′

Fonte: Repubblica

Commenti