Sassuolo, Di Francesco ammette: ”Fiorentina troppo forte”

REGGIO EMILIA – Complimenti alla Fiorentina e Sassuolo rimandato. Il tecnico neroverde Eusebio Di Francesco non si nasconde dopo il brutto ko interno (3-1) dei suoi con i viola.

“DOBBIAMO SFRUTTARE LE RIPARTENZE” – Per Di Francesco il divario tecnico fra le due squadre ha pesato, ma non solo. “Bisogna riconoscere i meriti della Fiorentina, che ha giocato una delle migliori gare dell’ultimo periodo – spiega ai microfoni di Sky l’allenatore emiliano – A livello di palleggio e fisico li ho visti benissimo. Noi siamo stati poco bravi, un po’ frenetici nel cercare le nostre giocate. Qualche occasione nel primo tempo andava sfruttata meglio, le loro qualità individuali sono superiori e noi dovevamo essere più bravi e cattivi nello sfruttare le ripartenze. Per poter crescere bisogna affrontare le gare in una determinata maniera. Oggi c’era la forza della Fiorentina che ha fatto la differenza e noi non eravamo nella giornata migliore. Prendiamo atto della sconfitta meritata e guardiamo alla prossima gara, magari cercando di essere un po’ più determinati e cattivi nell’affrontarla”.


“DA OGGI TIFO CARPI” –
A centrocampo l’assenza di Missiroli, entrato solo al 35′ della ripresa, si è fatta sentire. “Non potevo rischiarlo dall’inizio – spiega Di Francesco – ma è il giocatore che ha le maggiori qualità nell’interpretare certe giocate ma oggi i tre attaccanti sono stati poco dinamici e troppo prevedibili”. L’allenatore neroverde chiude con una battuta sul caso-Lotito: “Le parole di Lotito? Non le ho sentite ma le ho lette. Dico solo che da oggi faccio il tifo per il Carpi”. sassuolo calcio

serie A
Protagonisti:
eusebio di francesco
Fonte: Repubblica

Commenti