Sassuolo-Fiorentina 1-3: Salah e Babacar lanciano i viola

REGGIO EMILIA – La Fiorentina si impone 3-1 sul difficile campo del Sassuolo e tiene vivo il sogno del terzo posto, adesso distante 4 punti in attesa del match del Napoli a Palermo. La squadra viola vince meritatamente grazie al primo gol in A di Salah e a una doppietta di Babacar, conquistando così il sesto risultato utile consecutivo e il secondo successo di fila. Sassuolo non pervenuto nel primo tempo, un po’ meglio nella ripresa quando riesce anche a segnare con Berardi, il migliore dei suoi.

BUONA FIORENTINA – Di Francesco, senza lo squalificato Taider, schiera un 4-3-3 tutto italiano con Gazzola, Cannavaro, Acerbi e Longhi in difesa. In mezzo al campo Brighi insieme a Magnanelli e Biondini. Tridente offensivo formato da Berardi, Zaza e Sansone. Montella risponde con un 4-3-2-1 con l’esordio dal 1′ di Salah che insieme a Diamanti appoggia l’unica punta, Babacar. Centrocampo a tre con Mati Fernandez, Pizarro e l’ex neroverde Kurtic. In difesa Richards, Savic, Rodriguez e Alonso. La partita vede subito una Fiorentina intraprendente e meglio disposta in campo rispetto a un Sassuolo spesso in ritardo su tutti i palloni. Dopo una manciata di secondi occasione per Salah che impegna Consigli. Al quarto d’ora occasionissima viola: grande avanzata di Alonso e sinistro in porta. Consigli respinge corto, ma poi salva sulla ribattuta di Babacar.

UNO-DUE DI SALAH E BABACAR – Il gol (meritato) per la Fiorentina arriva alla mezz’ora: lancio lungo che Babacar a centrocampo prolunga di tacco per Salah. L’egiziano si presenta solo davanti a Consigli e lo batte con un piatto sinistro per il suo primo gol con la maglia viola. Due minuti dopo l’ex Chelsea ricambia il favore a Babacar con un assist per lui in area. Cannavaro perde la marcatura e il numero 30 viola insacca col destro solo davanti al portiere. Un uno-due da k. o. per il Sassuolo che non riesce mai a impensierire Tatarusanu se non nel finale del tempo. Calcio d’angolo emiliano con passaggio al limite dell’area per Berardi che controlla e conclude: palo.

ANCORA BABACAR – Il Sassuolo inizia la ripresa con più verve e più determinazione rispetto a un primo tempo davvero deludente. Ma i tentativi di un generoso Berardi sono tiri facilmente parabili da Tatarusanu. Mentre quando la Fiorentina affonda fa male. Consigli salva sull’ex Kurtic ma non può nulla al 17′: angolo viola, la palla va a finire fuori area dove Pizarro la rimette al volo in area. Spunta Babacar in posizione regolare e l’attaccante firma la doppietta personale.

BERARDI-GOL, MA E’ TARDI – Di Francesco a questo punto fa entrare un altro attaccante, Floccari, al posto di Brighi. E al 22′ il Sassuolo accorcia: lancio lungo di Sansone in area, Alonso è sorpreso e in ritardo, e Berardi di testa supera Tatarusanu. Potrebbe essere il via a una clamorosa rimonta ma è tardi e Montella saggiamente leva dal campo gli stanchi Mati Fernandez e Babacar per far entrare Aquilani e Gilardino. Le forze fresche consentono ai toscani di controllare il doppio vantaggio senza rischiare nulla e di conquistare tre preziosi punti-Champions.

Sassuolo-Fiorentina 1-3 (0-2)
Sassuolo (4-3-3):
Consigli 6; Gazzola 6, Cannavaro 5, Acerbi 5,5, Longhi 5,5 (35’st Missiroli sv); Biondini 5, Magnanelli 5,5, Brighi 5 (28’st Floccari 5); Berardi 6,5, Zaza 5,5, Sansone 6 (29’st Floro Flores 5,5). In panchina: Pomini, Polito, Antei, Chibsah, Donis, Bianco, Lazarevic, Caselli. Allenatore: Di Francesco 5.
Fiorentina (4-3-2-1): Tatarusanu 6; Richards 6, Savic 7, Rodriguez 6,5, Alonso 5,5; Kurtic 6, Pizarro 6,5, Fernandez 6 (23’st Aquilani 6); Diamanti 6, Salah 7 (37’st Ilicic sv); Babacar 7,5 (27’st Gilardino 5,5). In panchina: Rosati, Badelj, Vargas, Joaquin, Borja Valero, Pasqual, Gomez, Rosi, Tomovic. Allenatore: Montella 7.
Arbitro: Doveri di Roma.
Reti: 30’pt Salah, 32’pt Babacar; 17’st Babacar, 22’st Berardi.
Ammoniti: Longhi, Alonso, Zaza, Savic, Cannavaro.
Angoli: 7-5 per il Sassuolo.
Recupero: 0′; 4′.
Spettatori: 10.000 circa.

Fonte: Repubblica

Commenti