Benevento-Salernitana, che sfida! Risorge l’Aversa

GRUPPO C. Giallorossi e granata vincono e infiammano sempre di più il girone C di Lega Pro, con le “Streghe” sempre a +2 sui ragazzi di Menichini. Bene Lecce e Casertana, terze con la Juve Stabia (di nuovo un pareggio). Altro pari del Foggia

Mamma mia cosa sarà Benevento-Salernitana! Mancano tre settimane allo scontro che, forse, deciderà il campionato, e i tifosi delle due città campane già fremono. Per forza. A Salerno hanno sognato, giusto un paio d’ore: erano in testa, 5 minuti da grande squadra a Martina Franca (Negro e Trevisani), però, ragazzi, il Benevento è una macchina da guerra. Solito Eusepi, 14esimo gol del bomber romano, capocannoniere del girone C, bravo a sfruttare un cross di Campagnacci. E granata, dunque, sempre a -2. ,

Le altre. Se la Juve Stabia di Pippo Pancaro non riesce più a vincere (terzo pareggio consecutivo, 0-0 a Reggio Calabria), Casertana e Lecce non mollano. I rossoblù di Campilongo hanno asfaltato il Messina, 3-1 (doppio Caccavallo); mentre i salentini sono andati a vincere sul campo della Paganese 2-0, nell’anticipo di venerdì, nonostante la crisi societaria che stanno attraversando (Salvi e Di Chiara). Terze, a 45 punti, tutte e tre.

Il Foggia ha perso l’ennesima, grande occasione di rimanere attaccata al treno del terzetto (punticino da 0-0, a 42). Sì, i pugliesi hanno sbagliato l’inverosimile (con traversa finale di Gigliotti su punizione), che se la Vigor Lamezia avesse concretizzato almeno una delle due – facili – occasioni…  Ma lo Zacccheria è un campo di patate, non è possibile, come si fa? Chissà che direbbe Zeman…

Si lotta. E poi l’Aversa Normanna, risorta, viva, e il gol che ha segnato Amelio. Neanche Guarin! Sinistro pazzesco da 35 metri, applausi anche degli isolani. Arrabbiati, è dire poco, perché ora rischiano: ne va giù una…

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 133 volte