A Parma non si gioca, rinviata la partita con l’Udinese

VIDEO. Clamorose conseguenze della crisi finanziaria del club emiliano. La partita, in programma domenica al Tardini e valida per la 24ma giornata, verrrà recuperata in data da destinarsi

Parma-Udinese domenica non si giocherà. La crisi finanziaria del club emiliano porta al rinvio del match in programma per la 24ma giornata del campionato di Serie A. La decisione verrà ufficializzata con un comunicato.

Stamattina nella sala stampa del centro direzionale di Collecchio i giocatori della prima squadra con lo staff tecnico hanno incontrato il presidente Giampietro Manenti, il sindaco di Parma Federico Pizzarotti con l’Assessore allo Sport del Comune di Parma Giovanni Marani, i rappresentanti della Figc e dell’Aic per discutere della situazione  del club.

Il sindaco di Parma: “Le parole non pagano i conti”. “Abbiamo preso in mano la situazione, nel senso che abbiamo deciso di fare dei tavoli costanti ogni giorno per fare il punto della situazione assieme all’Aic, alla Figc, alla proprietà e gli avvocati con cui abbiamo parlato oggi. La situazione è in evoluzione, è
sicuramente critica, ci sono ancora molti punti oscuri anche per noi, quindi adesso abbiamo in cantiere una serie di incontri. Manenti? Al momento non ci sono garanzie, io non ho visto niente – ha continuato Federico Pizzarotti – sono state dette alcune cose come sono state dette in passato, ma non penso che siano le parole a pagare i conti o che sblocchino la situazione. Penso che la pazienza sia già ampiamente finita, il vaso è colmo.

Alessandro Lucarelli: “Garanzie? ad oggi non ce ne sono”. “La messa in mora? No, in questo momento le problematiche sono altre. L’idea è quella di fare fronte comune, di unirsi e di essere pronti se ce ne fosse bisogno nel caso che l’attuale presidente non presti fede agli impegni presi”, ha spiegato il capitano dei crociati. La cosa più urgente è quella di salvare la società, se lo farà Manenti saremo felicissimi, se non lo farà lui faremo fronte comune con le istituzioni per trovare un piano alternativo per far sì che questa società non fallisca”.
“Le garanzie? Ad oggi non ce ne sono. L’appoggio delle istituzioni? Se venivano prima era meglio, ma il fatto che ci siano può essere una cosa che va a nostro vantaggio”. Quanto alla gara in calendario domenica al Tardini contro l’Udinese: “se ci sono le condizioni la squadra va in campo”. Nel frattempo l’allenamento di oggi è stato rinviato a domani.

Fonte: SkySport

Commenti