Lazio-Palermo 2-1: Mauri e Candreva guidano la rimonta

ROMA – La Lazio in rimonta batte 2-1 il Palermo e rivede la zona Champions League raggiungendo i 40 punti in classifica, con il momentaneo sorpasso ai danni della Fiorentina. Bella prova dei biancocelesti che conquistano la seconda vittoria di fila contro un Palermo sempre combattivo. I siciliani passano in vantaggio grazie a Dybala, dopo un grave errore di Mauricio. Pareggia il migliore dei suoi, Stefano Mauri. Nel secondo tempo i padroni di casa dominano e vincono meritatamente grazie a una perla di Candreva, che poi si fa male esultando sotto la curva.
 
GARA EQUILIBRATA – Pioli, privo dello squalificato Felipe Anderson, ritrova Marchetti tra i pali. Nel 4-3-3 del tecnico biancoceleste, Cavanda e Radu fanno i terzini, al centro della difesa con De Vrij c’è Mauricio. Centrocampo a tre con Cataldi, Biglia e Parolo. In attacco con Klose ci sono Candreva e Mauri. Iachini risponde con un 3-5-2. Davanti a Sorrentino ecco Terzi, Gonzalez e Andelkovic. In mezzo al campo, senza lo squalificato Rigoni, giocano dal 1′ Quaison e Jajalo insieme al capitano Barreto. Morganella e Lazaar fanno gli esterni. Attacco affidato a Vazquez e Dybala. Il Palermo parte meglio della Lazio e fa la partita nei primi 10’. L’occasione migliore con Dybala, assistito da Barreto: para Marchetti. I padroni di casa si scuotono e si fanno pericolosi: Gonzalez rischia il rigore su Parolo, mentre Candreva da fuori non trova la porta e Mauri si fa parare un diagonale da Sorrentino.
MAURI RISPONDE A DYBALA – Mauricio di testa sfiora il vantaggio dopo un angolo. Ma il difensore brasiliano la combina grossa al 26’ quando controlla una palla in difesa e poi la consegna a Quaison. Il centrocampista svedese ringrazia e serve Dybala che liberissimo si inserisce in area e infila Marchetti col sinistro. I siciliani sfiorano il raddoppio poco dopo quando Vazquez serve in verticale in area Dybala che gira a rete: palla alta. La Lazio non ci sta e reagisce agguantando il pari al 33’: cross lungo di Radu dalla sinistra, Cataldi sul secondo palo tocca al centro dell’area piccola dove Mauri insacca di punta con un tocco di sinistro. Ottavo gol in campionato per il capitano biancoceleste, record personale nella massima Serie. Ancora emozioni prima del riposo: Candreva da buona posizione spara sul fondo. Mentre Lazaar, servito in area da Dybala, controlla e calcia trovando la deviazione di Marchetti. Mischia, palla a Vazquez che tenta un improbabile pallonetto respinto davanti alla porta da De Vrij.

LA LAZIO SPINGE – Il Palermo soffre per tutto il secondo tempo dopo un avvio buono con occasioni per Vazquez e Andelkovic. Infatti la Lazio prende in mano il pallino del gioco e chiude i rosanero nella loro area. Biglia è stanco e al quarto d’ora Pioli lo rimpiazza con Ledesma. Invece Iachini perde Lazaar per un infortunio muscolare e fa entrare Drapelà. Mauri è ovunque e al 21’ colpisce di testa dopo un corner: salva sulla linea Vazquez. Poi tocca a Candreva provarci da ogni posizione ma Sorrentino respinge sempre.

LA RISOLVE CANDREVA – Entrano anche Belotti al posto di Quaison e Keita per Klose. Proprio Keita al 31’ arriva tardi alla deviazione vincente dopo un prezioso assist di Mauri che raccoglie un cross di Parolo. La partita svolta e si chiude al 33’: angolo Lazio, palla a sinistra a Candreva che punta e salta Barreto, quindi in area elude l’intervento di Jajalo e esplode un destro preciso che si infila agli incroci. La gioia del numero 87 è incontenibile e termina sotto la curva nord dove scivola e si infortuna al ginocchio sinistro. Al suo posto entra Onazi. Ma ormai il match è segnato, il Palermo non ne ha più e Barreto, molto stanco, commette due falli da giallo in 2’ rimediando una giusta espulsione.
 
Lazio-Palermo 2-1 (1-1).
Lazio (4-3-3):
Marchetti 6; Cavanda 6, Mauricio 5, De Vrij 6,5, Radu 6; Cataldi 7, Biglia 6 (15′ st Ledesma 6), Parolo 6,5; Candreva 7 (35′ st Onazi sv), Klose 5,5 (29′ Keita 6), Mauri 7,5. (1 Berisha, 77 Strakosha, 5 Braafheid, 27 Cana, 85 Novaretti, 10 Ederson, 34 Perea). All.: Pioli 6,5.
Palermo (3-5-2): Sorrentino 6; Terzi 6,5, Gonzalez 6, Andelkovic 5,5; Morganella 5,5 (39′ st Rispoli sv), Quaison 6 (29′ st Belotti 5,5), Barreto 5,5, Jajalo 5,5, Lazaar 6 (24′ st Daprelà 5,5); Vazquez 6,5, Dybala 6,5. (1 Ujkani, 2 Vitiello, 5 Milanovic, 22 Ortiz, 14 Della Rocca, 18 Chochev, 96 Bentivegna, 10 Joao Silva). All.: Iachini. 6,5.
Arbitro: Di Bello di Brindisi.
Reti: nel pt 26′ Dybala, 33′ Mauri; nel st 33′ Candreva.
Angoli: 6-2 per la Lazio.
Recupero: 0′ e 6′.
Ammoniti: Quaison, Parolo, Jajalo, Radu, Mauricio, Barreto e Rispoli per gioco falloso.
Espulso: Barreto per doppia ammonizione.
Spettatori: 25mia circa.

Fonte: Repubblica

Commenti