Pastore: “Devo ricredermi su Duvan…”

pastore-ROSARIO PASTORE, giornalista ed autore del best seller ”30 anni con il cuore in mano. Da Maradona ad Higuain”, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Sicuramente l’urna di Nyon ha agevolato il Napoli. Mi è piaciuto il titolo del mio ex giornale che ha salutato l’en plein italiano in Europa League con un ”Grand’Italia”. A Rotterdam, però, ancora una volta ha vinto l’inciviltà sia degli olandesi, che hanno bissato le bestialità esibite nella capitale, che dei romani, che si sono presentati in Olanda, armati di tutto punto. Diciamo che se le squadre hanno fatto il loro dovere, quello che hanno fatto in tifosi romani e napoletani, sia assolutamente da censurare. Devo dire che una volta tanto devo essere d’accordo con Benitez che sta cercando di recuperare un giocatore, Rafael, che attraversa un momento molto difficile. Lo dico dopo che l’allenatore spagnolo ha finalmente preso la decisione di alternarlo con Andujar. Nulla contro Rafael, che è un bravissimo e sensibilissimo ragazzo, ma il nostro mestiere, purtroppo, non implica questo tipo di coinvolgimento affettivo, dobbiamo solo giudicare quanto vediamo. In effetti, il modo di gestire il gruppo di Benitez poteva anche far intendere l’impiego di Higuain, contrariamente a quanto si poteva immaginare. Sono molto contento di aver sbagliato giudizio su Zapata. Devo anche dire che in pochi avevano dato fiducia al colombiano dopo le prime prestazioni in azzurro. Torino-Napoli arriva nel momento migliore per i granata, reduci dall’impresa del San Mames dove nessuna italiana era riuscita a vincere. Il gioco di Ventura, alle volte, è anche irritante per gli avversari e per questo il Napoli dovrà stare molto attento, concentrato e soprattutto, tranquillo e sereno. Una volta tanto siamo quasi costretti a fare il tifo per la Juventus perché questa potrebbe essere un’occasione irripetibile per la rincorsa al secondo posto”.

 

 

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!