Solo 0-0 per il derby dell’Emilia tra Bologna e Modena

Davanti ad un pubblico da serie A, il Bologna non riesce più a vincere. Anche con il Modena arriva un pari senza gol. Due mesi di digiuno al Dall’Ara fanno male alla classifica. I gialloblu prendono il punto per continuare la striscia positiva
La prima occasione da gol è del Bologna, spinto dai ventimila del Dall’Ara. Punizione di Matuzalem: Maietta di testa la manda fuori di poco. Il Modena, che segna poco (ha il peggior attacco, 26 reti come il Latina), ha però la seconda miglior difesa (25), dopo il Carpi e subito prima del Bologna, nonostante davanti i gialloblu possano contare su Granoche, sempre pericoloso. Non per niente ha già segnato 14 gol. Con il quindicesimo che poteva arrivare al quarto d’ora proprio contro il Bologna, ma la mira non è delle migliori. Poi prima della mezzora Lopez è costretto a cambiare Coppola, iche si fa male proprio nell’azione d’attacco di Granoche: contattura alla coscia per il portiere rossoblu, al suo posto il debutta Da Costa.

Meglio il Bologna nel primo tempo, con Cacia particolarmente attivo, anche se il Modena si accende sul finale con Garritano che, solo soletto nell’area rossoblu, può colpire di testa, ma Da Costa vola e salva la porta. Poi è ancora la squadra di casa a tentare l’affondo al 42′ con il solito Cacia che raccoglie di testa un cross ‘sporcato’ dalla destra, ma il pallone si stampa sul palo. Il Modena grida al gol (43′) e lo segna pure con Granoche, ma l’assistente dell’arbitro Nasca non è della stessa opinione ed annulla per fuorigioco tra le proteste.

Il derby dell’Emilia riprende sotto la pioggia con il Modena che cambia un incolore Salifu per Martinelli che riesce a rimediare un giallo dopo 40 secondi di gioco. Modena subito in affanno con Zoboli che stende Cacia al limite. Punizione sul piede di Laribi che spreca calciando troppo lontano da Pinsoglio. La partita si accende, così come la distribuzione dei cartellini, e Lopez prova anche la carta Sansone al posto di Laribi per cercare la via del gol. Ma è sempre Cacia che crea scompiglio: al 70′ fa tutto da solo e prova il tiro, ma è troppo facile per il portiere del Modena.

Finisce così, sotto lo sguardo attento della proprietà americana del Bologna (promessi 25 milioni di euro per giugno) il derby dell’Emilia, fotocopia di quello dell’andata. Bologna che mantiene il secondo posto in classifica con 52 punti (-7 dal Carpi), Modena a 38 punti, con qualche pensiero in meno.

A chiudere la trentunesima giornata di serie B, il monday night tra Vicenza e Catania, in campo domani alle 20.30 al Menti.

Fonte: SkySport

Commenti