Juventus, Allegri: “Dobbiamo rimanere con i piedi per terra”

TORINO – Niente fiuuu. Massimiliano Allegri torna sul sorteggio dei quarti di Champions League, rovesciando il punto di vista di molti addetti ai lavori: “Ho letto che la Juventus è stata fortunata a pescare il Monaco. E se invece fossero le altre squadre a tirare un bel sospiro di sollievo perché non dovranno incontrarci in questo momento?”. Il tecnico bianconero zavorra l’entusiasmo e spegne i fari: “Il Monaco per essere arrivato ai quarti ha dei grandi valori, oltre ovviamente al merito di aver eliminato l’Arsenal giocando due buone partite”. Assicura che la sbornia di Dortmund è passata (“non siamo assolutamente ubriachi”), pur sapendo che riportare la squadra sul pezzo del campionato, alla vigilia di Juve-Genoa, non sarà uno scherzo: “In questo momento la cosa più difficile è rimanere con i piedi per terra, restare concentrati – prosegue Allegri -. La partita contro i rossoblù è un banco di prova importante. Il Genoa ci ha battuto all’andata, ha fatto 20 punti in trasferta, ha rimontato 7 volte situazioni di vantaggio. E, a differenza nostra, ha avuto una settimana per prepararsi. Bisogna essere responsabili e intelligenti, in modo poi da trascorrere in totale serenità la sosta per la Nazionale”.

Il tecnico bianconero non vuole sentir parlare di tabelle-scudetto: “Dalle mie parti si dice che quando si fanno i conti poi vengono fuori i contadini. Ripeto: le tre prossime partite saranno decisive, da qui passa gran parte del futuro del nostro campionato”. Poi però impugna la calcolatrice: “La partita di domani e le due dopo la sosta, l’Empoli in casa e il Parma fuori, sono tre sfide decisive ai fini del campionato per poi preparare al meglio il ritorno di Coppa Italia a Firenze e il quarto di finale di Champions col Monaco”. E ancora: “Mi chiedete se ho dei consigli da dare a Garcia? No, faccio già fatica a fare il mio…. – replica Allegri -. Ma la Roma ha tutte le possibilità di rifarsi. Potenzialmente i giallorossi possono ancora arrivare a 83 punti, che è dunque la quota-scudetto”.
 

serie A

juventus
Protagonisti:
massimiliano allegri
Fonte: Repubblica

Commenti