Novara, Teramo e Salernitana: le nuove regine della Lega Pro

IL PUNTO. Girone A (31.a): i piemontesi balzano in testa approfittando dei pareggi di Alessandria e Pavia. Girone B (31.a): quarta vittoria di fila per il Teramo contro il San Marino, Ascoli staccato. Girone C (31.a): la Salernitana sorpassa il Benevento

GIRONE A – Si fa sempre più avvincente la lotta a quattro per conquistare la vetta del Girone A di Lega Pro. Nella 31esima giornata balzo importante del Novara, che sale in testa alla classifica approfittando dei pareggi di Alessandria e Pavia. González ed Evacuo stendono il Renate e portano i piemontesi davanti a tutti a quota 60. A un punto di distacco (59 punti) la coppia Pavia-Alessandira. I lombardi non vanno oltre lo 0-0 sul campo della Torres e l’Alessandria inciampa in un altro pareggio, questa volta contro l’Arezzo: i toscani passano in vantaggio al 62’ con Guidi, ma i piemontesi recuperano con il gol di Mezavilla al 77’. Vittoria importante per il Bassano Virtus, che in un match avvincente supera 3-2 la Pro Patria e consolida il quarto posto salendo a quota 58, ad appena un punto dalla coppia Alessandria-Pavia. Con la tripletta di Simone Ganz il Como travolge 5-2 il Pordenone, sempre più ultimo a 21 punti. Vittoria importante dell’Albinoleffe in chiave salvezza, 2-1 contro il Südtirol.
GIRONE B – La 31esima giornata potrebbe rivelarsi decisiva per il Girone B della Lega Pro. Il big match tra Ascoli e Reggiana finisce 1-1 (5’ Mignanelli, 28’ Altinier) e il Teramo ne approfitta conquistando la vetta solitaria della classifica con la quarta vittoria consecutiva. Tutto facile per la capolista, che archivia la pratica San Marino con un classico 2-0 a opera di Scipioni e Donnarumma. L’Ascoli scivola al secondo posto a 59 punti (-2 dal Teramo), Reggiana terza a 53. Altro passo falso del Pisa, che ormai non sa più vincere: terza sconfitta consecutiva per i toscani, questa volta per 2-1 a opera della Lucchese. Il Pisa resta comunque quarto con 47 punti, ma alle sue spalle si avvicina L’Aquila a quota 45 con la vittoria per 2-1 sul campo della Carrarese (e con una partita ancora da giocare contro Tuttocuoio). In coda terza sconfitta consecutiva per la Pro Piacenza, travolta 4-0 dalla Spal, e ko anche del Forlì per 2-1 contro il Gubbio. GIRONE C – Nella 31esima giornata del Girone C della Lega Pro torna a vincere la capolista Salernitana, dopo il sorprendete ko interno contro il Matera. I campani si impongono 2-1 nella complicata trasferta di Catanzaro con un gol all’ultimo minuto di recupero e restano in testa alla classifica: Salernitana in vantaggio al 64’ con Negro, Razziti pareggia al minuto 83’ e Cristea segna la rete decisiva al 95’. Il Benevento non va oltre lo 0-0 sul campo della Casertana e scivola a -2 dalla vetta. Pareggio anche per l’altra inseguitrice, la Juve Stabia, che viene bloccato sull’1-1 in casa dall’Ischia. Dopo due sconfitte ritrova il successo il Lecce, che travolge 3-0 l’Aversa. La Reggina è definitivamente risorta: seconda vittoria consecutiva e aggancio alla penultima posizione occupata da Aversa e Ischia a 25 punti. Il Messina interrompe la striscia negativa pareggiando 0-0 contro il Cosenza.

Fonte: SkySport

Commenti